fbpx

Funivia precipitata sul Mottarone, due calabresi tra le vittime [NOMI]

/

Arruzzolo: “dolore per la tragedia in Piemonte. Tra vittime della funivia precipitata due calabresi”

Tragedia in Piemonte a causa di un terrificante incidente avvenuto alla alla funivia Stresa-Mottarone che è precipitata sembrerebbe per un cedimento della fune. Tra le vittime ci sarebbero due calabresi. “Aspettando riscontri ufficiali, è emerso che tra le vittime della funivia precipitata a Stresa, in Piemonte, ci fossero due cittadini calabresi. Sgomento che ha colpito la nazione intera e che ha coinvolto direttamente purtroppo, la nostra regione. Il mio cordoglio e quello dell’intero Consiglio regionale della Calabria alle famiglie delle vittime di questa immane tragedia“. E’ quanto afferma Giovanni Arruzzolo, Presidente del Consiglio regionale della Calabria.

Funivia precipitata sul Mottarone: i nomi dei morti calabresi

Tra le 14 vittime della tragedia ci sono anche Shahaisavandi Mohammadreza, classe 1998, nato in Iran e residente a Diamante; Cosentino Serena, nata a Belvedere Marittimo, classe 1994 anche lei residente nel piccolo comune in provincia di Cosenza.

Funivia precipitata sul Mottarone, lo sgomento del sindaco di Diamante

“Una notizia che non avrei ma voluto dare alla nostra comunità. Purtroppo, nel tragico incidente della funivia di Stresa hanno perso la vita due ragazzi di Diamante: Serena Cosentino e Shahaisavandi Mohammandreza. A nome di tutta l’ Amministrazione Comunale e dell’ intera comunità ci stringiamo, sconvolti da quanto accaduto, al dolore delle famiglie che immaginiamo, in questi momenti, devastate da un dolore inenarrabile”, è quanto afferma il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno. “Ci siamo immediatamente attivati per essere loro vicini in questi difficili momenti e nei contatti con le autorità del luogo dove si è svolto il tragico incidente. Chiedo a tutti di rivolgere una preghiera alla nostra Immacolata per i due giovani concittadini scomparsi e per le loro famiglie alle quali la cittadinanza di Diamante è vicina in un abbraccio commosso e fraterno”, conclude.