fbpx

Europa League, una finale spanglish. Contro il Manchester United c’è il Villarreal: il ‘Yellow Submarine’ dei Beatles

Foto di Andy Rain / Ansa

La finale di Europa League è quasi un derby inglese: il Manchester United affronterà il Villarreal, il ‘Sottomarino Giallo’ dei Beatles

La finale di Champions League, tra Manchester City e Chelsea, sarà tutta inglese. Quella di Europa League… quasi. La prima finalista è il Manchester United, altra squadra di Manchester, città che potrebbe festeggiare la vittoria di entrambe le coppe. La seconda è il Villarreal. Lo sappiamo, il Villarreal è una squadra spagnola, l’Arsenal avrebbe completato perfettamente il secondo derby di Premier League, ma i ‘Gunners’ non sono riusciti a ribaltare l’1-2 dell’andata nella gara giocata all’Emirates Stadium al ritorno. Dunque in semifinale ci vanno i ragazzi di Unay Emery (ex allenatore dell’Arsenal, una bella rivincita).

Dove sta il collegamento con l’Inghilterra? Nel soprannome. Il Villarreal è chiamato il ‘Submarino Amarillo’ (sottomarino giallo), la traduzione spagnola di ‘Yellow Submarine‘, mitica canzone dei Beatles. Il nomignolo risale alla stagione 1967-1968, quando la squadra spagnola era in lotta per la promozione in Serie B e un gruppo di tifosi iniziò a cantare la famosa canzone dei Fab-4 adattandola su “Amarillo es el Villarreal/amarillo es/amarillo es” (Giallo è il Villarreal/ giallo è, giallo è).

Tornando al calcio giocato, un menzione va riservata alla Roma. I giallorossi, la cui stagione ha ormai come obiettivo quello di confermare la Conference League e preparare la prossima annata con Mourinho in panchina, hanno onorato l’impegno di ritorno contro il Manchester United. Il 6-2 subito all’andata poteva essere ribaltato con un miracolo o forse con un po’ di fortuna in più: la Roma si è imposta 3-2, ha colpito un palo ed ha trovato un muro in De Gea letteralmente preso a pallonate e autore di almeno 4 salvataggi incredibili. L’idea di compiere l’impresa è stata appena sfiorata. Da segnalare nel finale la rete di Zalewski, giovane talentino polacco che ricorderà per sempre questa notte.