fbpx

Caso Denise Pipitone, l’avvistamento di Danas e la telefonata di una rom a Piero Pulizzi: la conferma dell’avvocato [VIDEO]

Caso Denise Pipitone, la misteriosa telefonata di una rom a Pietro Pulizzi e il legame con l’avvistamento di Danas a Milano: il pare del legale Frazzitta

Il caso riguardante la scomparsa di Denise Pipitone, la bimba sparita da Mazara del Vallo l’1 settembre 2004, presente da sempre molti punti oscuri. Un episodio in particolare ha contribuito ad alimentare la tanto dibattuta pista rom riguardante il possibile rapimento della piccola. Si tratta di una misteriosa telefonata arrivata sul telefono di Pietro Pulizzi, padre della bimba, il 14 gennaio 2005, a pochi mesi dalla scomparsa: nel corso della chiamata si sente la voce di una donna straniera, probabilmente est europea, e il pianto di una bimba. Rintracciata, la donna in questione risulta vivere nel campo rom di Marsala e spiega di aver comprato il telefono di seconda mano ed essersi ritrovata in rubrica un numero memorizzato ‘Pietro Fra’, corrispondente a quello di Pietro Pulizzi.

Nel campo rom non c’è alcuna traccia di Denise. Dopo oltre 16 anni dall’accaduto, ‘Mattino 5’ ha messo a confronto il volto della rom di Marsala con quello di un’altra rom, altrettanto ‘famosa’ nella vicenda, quella avvistata e ripresa con il cellulare dalla guardia giurata Felice Grieco a Milano. La donna era in compagnia di una piccola che chiamò per nome ‘Danas‘, nome molto simile a Denise. Le somiglianze non finiscono qui: la guardia giurata confermò che la bimba aveva lo stesso taglio sotto l’occhio che aveva Denise al momento della scomparsa, asserendo di aver notato una forte somiglianza fra le due bimbe. Piera Maggio, mamma di Denise, una volta vista l’immagine per la prima volta non ebbe dubbi nel dire che quella fosse sua figlia.

Oggi, il confronto fra la donna rom di Marsala e quella avvistata a Milano hanno sorpreso anche l’avvocato Giacomo Frazzitta. Il legale ha spiegato che la somiglianza fra le due è notevole: “è abbastanza sconvolgente, è la prima volta che la vedo“, considerata la differenza d’età fra le due: “in teoria una potrebbe essere la figlia dell’altra“, conclude l’avvocato.