fbpx

Coronavirus, prevalenza e rapporto ospedalizzati: la Calabria si conferma la Regione meno colpita dalla pandemia in Italia [GRAFICI]

Rapporto tra soggetti in terapia intensiva e ospedalizzati

Coronavirus in Italia, i grafici su prevalenza e rapporto ospedalizzati confermano per l’ennesima volta che la Calabria è la Regione meno colpita

Arriva l’ennesima dimostrazione, sempre tramite grafici e dati: la Calabria è la Regione meno colpita dalla pandemia. Su queste pagine lo scriviamo da tempo, analizzando i numeri quotidiani e nel rapporto settimanale di casi, ricoveri e decessi. Il sempre puntuale dott. Luca Fusaro, attraverso le sue analisi, evidenzia la prevalenza di ogni Regione per 100 mila abitanti e il rapporto tra ospedalizzati. Emergono appunto, per fortuna, i numeri incoraggianti per la Calabria: gli ultimi posti in questo caso non sono un male.

Nel primo grafico (si trovano tutti in fondo all’articolo) viene sottolineato il rapporto tra ospedalizzati e attualmente positivi, quindi quanti sono i soggetti sottoposti a ricovero in rapporto ai casi: la Calabria è sestultima con una percentuale del 3.2%, al di sotto della media nazionale e tra le ultime Regioni in Italia. Più sopra la Sicilia, 9ª con il 5.5%, mentre al primo posto c’è il Piemonte, che con il 12.6% è l’unica insieme alla Liguria (10.7%) a superare quota 10.

Per quanto concerne invece il rapporto tra soggetti in terapia intensiva e ospedalizzati (secondo grafico), e cioè in quanti soggetti entrano in terapia intensiva rispetto al totale dei ricoverati, la Calabria è praticamente ultima, con una percentuale del 7%. L’unica a toccare i 7 è la Campania, che arriva al 7,9%. Poco oltre la metà, al di sotto della media nazionale, c’è la Sicilia, che supera il 12%. Anche qui il Piemonte è al primo posto con il 12,6%.

Il terzo e ultimo grafico è quello della prevalenza, ovvero il numero di casi di ogni Regione per 100 mila abitanti. Calabria sempre ultima con 3.452, praticamente la metà della media nazionale che si attesta a 7.032. Sicilia quart’ultima con 4.560, mentre la Provincia Autonoma di Bolzano è la prima con 13.549.