fbpx

Reggio Calabria, la provocazione del centrodestra che “inaugura” la scalinata del Waterfront: “opera chiusa nonostante la sceneggiata di Falcomatà in campagna elettorale” [FOTO E VIDEO]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Gli esponenti del centrodestra attaccano l’amministrazione Falcomatà: “un rischio per Reggio Calabria, non è in grado di utilizzare i fondi del Recovery Fund”. Foto e interviste della finta inaugurazione della scalinata del Waterfront

“Dal dietrofront al waterfront”, è con questa provocazione che questa mattina alcuni rappresentanti del centrodestra si sono incontrati al Piazzale Lido di Reggio Calabria. L’accusa rivolta all’amministrazione Falcomatà è quella di essere nelle capacità di poter completare i lavori che comprendono anche il Parco Lineare Sud, il nuovo ponte tra Calopinace e area del Tempietto, il Museo del Mare. I dubbi principali sono nati dal rinvio dell’inaugurazione del Waterfront che a dire del Sindaco Metropolitano è stata rimandata in attesa del passaggio della Calabria in “zona gialla”“Questa amministrazione è come l’Armata Brancaleone, ha gestito male questo tipo di progetto strategico per l’intero Paese, ma come pensiamo che riescano a gestire i fondi del Recovery Fund? Con Falcomatà andranno persi oppure saranno spesi male”, ha esordito ai microfoni di StrettoWeb Massimo Ripepi. Il Consigliere comunale di opposizione ricorda che il Sindaco concluse la sua campagna elettorale proprio ai piedi della scalinata che “a distanza di sette mesi non è ancora calpestabile”.

Molto deluso anche Pasquale Morisani, esponente di AmaReggio, che afferma: “l’opera fu cassata pur facendo parte di un grande progetto per Reggio Calabria. Noi siamo venuti ad inaugurare in modo provocatorio perché questo luogo avrebbe dovuto unire l’importante riqualificazione del Lido Comunale e la realizzazione del Museo del Mare. Ad oggi tutto è ancora transennato, nonostante la sceneggiata in campagna elettorale”“Per Reggio Calabria è stata soltanto una perdita di tempo e soldi persi, il progetto sul Museo del Mare era già stato finanziato in passato ma i fondi andarono persi”, afferma l’ex Assessore Giuseppe Agliano. In alto le FOTO dell’evento con gallery scorrevole, in basso i VIDEO con le interviste.

Waterfront Reggio Calabria, Ripepi: “l’Amministrazione Falcomatà non sarà in grado di usare i fondi del Recovery Fund” [VIDEO]

Waterfront Reggio Calabria, Agliano: “persi 7 anni e 50 milioni di euro” [VIDEO]

Waterfront, Morisani (AmaReggio): “manca programmazione dei fondi pubblici, ecco quanti fondi ha già perso la città” [VIDEO]