fbpx

Caso Denise Pipitone, il bel gesto di Tony Di Piazza: il consigliere del Palermo offre 50.000 $ a chiunque riveli informazioni utili

Ansa

Caso Denise Pipitone, scende in campo Tony Di Piazza: l’imprenditore italoamericano offre 50.000 dollari a chi fornirà informazioni utili

Nonostante siano passati quasi 17 anni da quel tragico settembre 2004, la piccola Denise Pipitone è rimasta nel cuore di tutti. Recentemente, la vicenda riguardante la scomparsa della bimba da Mazara del Vallo, in circostanze ancora avvolte dal più fitto mistero, è ritornata all’attenzione dei media prima con il caso Olesya Rostova, la ragazza russa che sembrava somigliante a Piera Maggio, poi con le dichiarazioni dell’ex pm Angioni. La giudice che all’epoca si occupò del caso, ha parlato di forti sospetti su depistaggi ed errori nelle indagini.

Dalle tv ai siti, dalle radio ai social, persone comuni, vip e personalità dello spettacolo sono tornati ad interessarsi al caso che sconvolse l’Italia intera. Recentemente, anche Tony Di Piazza è voluto scendere in campo per provare a far luce sulla vicenda. L’imprenditore italoamericano, attuale consigliere della squadra di calcio del Palermo, ha promesso 50.000 euro a chiunque possa fornire informazioni importanti ai fini delle indagini in corso. In collegamento a ‘Mattino Cinque’, Piera Maggio ha commentato: “si tratta di una persona sensibile. Chi lo sa, forse con questa offerta, chi ha avuto un tentennamento magari potrà fornire maggiori dettagli su cose che conosce. Adesso mi aspetto che la verità emerga forte e prepotente. Quello che chiedo in tutta questa vicenda è verità e giustizia per Denise, perché non si può far sparire una bambina così e farla franca“.