fbpx

Caso Denise Pipitone, la bimba si trova in Calabria? Indagini della Procura su una 19enne con lo stesso nome e origni rom

Caso Denise Pipitone, la Procura indaga su una segnalazione dalla Calabria: una ragazza romena, di origini rom, con lo stesso nome della piccola

Il caso Denise Pipitone tocca per la prima volta anche l’altra sponda dello Stretto. Fino ad oggi il grosso delle indagini si era concentrato sulla Sicilia in quanto la piccola è scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004, ma diverse segnalazioni sono arrivate anche da altre parti d’Italia. La più famosa è quella di ‘Danas’, la bimba accompagnata da una rom a Milano e ripresa con il telefono da una guardia giurata. Nelle ultime ore, alla lista delle tante segnalazioni arrivate in questi 17 anni, se n’è aggiunta una proveniente dalla Calabria.

Una parrucchiera di Scalea, paese in provincia di Cosenza, ha inviato una segnalazione nella quale informa i Carabinieri della presenza di una ragazza di 21 anni, di origini rom e di nome Denise. In seguito ai primi accertamenti, la ragazza avrebbe in realtà 19 anni, età vicina (ma che non combacia) a quella della piccola siciliana nata il 26 ottobre del 2000. Non si sa al momento come si determinerà la Procura di Marsala e dunque se procederà alla richiesta di ulteriori accertamenti. “La Procura con noi non parla, è un muro“, ha riferito l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio.