fbpx

Caso Denise Pipitone, parla Piera Maggio: “scioccata, non sapevo si stesse cercando il cadavere di mia figlia”

piera maggio madre denise pipitone Foto di Mike Palazzotto / Ansa

Caso Denise Pipitone, Piera Maggio commenta l’indiscrezione sull’ispezione della vecchia casa di Anna Corona: la donna si dice “scioccata”

Nel pomeriggio odierno il caso riguardante la scomparsa di Denise Pipitone si è arricchito di una nuova svolta. I i carabinieri della sezione Rilievi del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Trapani, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Mazara del Vallo, hanno ispezionato la vecchia casa di Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi e madre di Jessica Pulizzi, guidati dalla segnalazione di una fonte la cui identità non è stata rivelata ai media (ma non è anonima). Si è subito fatto riferimento alla possibilità che il corpo di Denise Pipitone sia stato nascosto in un muro della casa, costruito successivamente alla scomparsa della piccola datata 1 settembre 2004. Notizia parzialmente smentita da fonti investigative di Marsala: le indagini si concentrano per ora solo sulla verifica di eventuali lavori edili avvenuti nel corso del tempo nella casa di via Pirandello 55.

Intervenuta ai microfoni della trasmissione di Rai 2 ‘Ore 14’, Piera Maggio ha commentato quanto accaduto: “sono scioccata: ho saputo questa notizia dai giornali, non sapevo nulla di questo accertamento: so che gli  accertamenti devono essere fatti ma non immaginavo che si parlasse di un cadavere di Denise. Avrei voluto un minimo di delicatezza e avrei voluto che mi fosse stata data notizia di questo accertamento attraverso il mio legale“.