fbpx

Calabria: designate le commissioni provinciali di esami per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio venatorio, la soddisfazione di Rocco Palamara

caccia in sicilia e calabria

Calabria, il presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia RC1 Rocco Palamara plaude al lavoro svolto dall’Assessore Gianluca Gallo e dal Dirigente Giacomo Giovinazzo per la designazione delle commissioni provinciali di esami per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio venatorio

Il presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia RC1 Rocco Palamara plaude al lavoro svolto dall’Assessore Gianluca Gallo e dal Dirigente Giacomo Giovinazzo per la designazione delle commissioni provinciali di esami per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio venatorio. “Da tanto tempo si attendeva la nomina delle commissioni provinciali di esami, a causa di tutte le vicissitudini che si sono abbattute su questa Legislatura consiliare – chiarisce il Presidente dell’ATC – ma l’Assessore ed il Dirigente nella riunione con i presidenti degli ATC della Regione Calabria avevano preso formale impegno e hanno ottemperato a quest’ultimo”.  La nomina delle commissioni per gli esami per il conseguimento dell’abilitazione all’esercizio venatorio rappresenta uno strumento indispensabile per dare linfa vitale al mondo venatorio. “Come è noto l’età media dei cacciatori risulta molto elevata e l’inserimento, l’avvicinamento dei giovani a questa nobile arte rappresenta l’unico strumento per mantenerla in vita – spiega Palamara – tramandando tutti quei principi, quei valori che l’attività venatoria trasmette da tempo immemore; valori quali il rispetto per la fauna selvatica cacciata con tempi e modalità corretti, il rispetto per l’ambiente, la natura ed i processi naturali che rappresentano, il contrasto agli incendi. Aspetti questi che fanno dei cacciatori delle vere e proprie sentinelle del territorio”.

Secondo il Presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia RC1 è da sottolineare inoltre la presenza di neo-cacciatori inseriti nelle squadre di caccia al cinghiale perché potrà contrastare la proliferazione eccessiva dei cinghiali, che ormai da anni creano ingenti danni all’agricoltura, rischio sanitario e di incolumità personale. “Nel ringraziare l’Assessore Gallo ed il Dirigente Giovinazzo – è la chiosa di Rocco Palamara – non mi resta che augurare buon lavoro ai professionisti e agli esperti nell’attività venatoria designati quali componenti della commissione, offrendo la mia più totale disponibilità per qualsiasi attività supplementare”.