fbpx

Bova tra i borghi più belli d’Italia, Marino annuncia una sorpresa per i turisti: “la locomotiva è stata restaurata”

locomotiva-bova

Bova, tra i Comuni principali dell’Area Grecanica, è situata di fronte all’Etna, tra il Mario Ionio e il Parco Nazionale dell’Aspromonte

Il Comune Bova è una delle perle della provincia di Reggio Calabria. Uno dei centri più importanti dell’Area Grecanica è stato protagonista a Radio Kiss Kiss grazie all’intervento di Gianfranco Marino, vicepresidente del Club “Borghi più belli della Calabria”, associazione di cui fanno parte tante località italiane al di sotto dei 5 mila abitanti. “Bova ha la caratteristica di essere un paese di montagna che guarda al mare, il centro è infatti collegato alla costa da una strada lunga circa 9 km”, ha spiegato il vicepresidente. La famosa locomotiva “è stata oggetto di intervento di restauro nei giorni scorsi ed è stato ripristinato il fischio del locomotore alle ore 18. Anche la Piazza è stata riqualificata”.

“Bova è quindi uno di quei centri che rincarna la finalità del nostro Club. Non si trova soltanto al centro dell’Area Grecanica, ma fa parte della Bovesia che è un unicum nella Regione Calabria, una tra le zone più antiche. La nostra è un’ospitalità affonda le radici nella cultura della Magna Grecia. Bova inoltre segna un punto che è in controtendenza rispetto a quella che è stata un’usanza in passato del territorio calabrese: si è fermato un esodo che ne limitava le prospettive, oggi abbiamo una realtà totalmente modificata. Diocesi? E’ una presenza antichissima, un centro dalla grande religiosità. Specialità culuniarie? La capra al ragù e la lestopitta, cioè dal greco “sottile””. Bova è per questi motivi un borgo speciale, situato di fronte l’Etna e al centro tra il Mar Ionio e il Parco Nazionale dell’Aspromonte. Un luogo da visitare a tutti i costi!