fbpx

Bagnara Calabra, è emergenza per l’abuso di alcol tra i giovani: “gravi episodi di cronaca”, istituito tavolo tecnico per arginare il fenomeno

Bagnara Calabra, si è svolto nella giornata di ieri un incontro presso il Comune con il garante dell’infanzia della Città Metropolitana Dott. Mattia Emanuele

In seguito ai gravi recenti fatti di cronaca avvenuti sul nostro territorio, di cui si sono resi responsabili diversi giovani sotto effetto di alcol, l’Assessore Ruggiero, dopo aver scritto al Prefetto di Reggio Calabria ed aver sottoposto la questione alla Conferenza dei Sindaci presso l’Ambito di Villa San Giovanni, non arresta il suo impegno e prosegue il suo importante lavoro per i contrasto di questo fenomeno

Infatti si è svolto nella giornata di ieri un incontro presso il Comune con il garante dell’infanzia della Città Metropolitana Dott. Mattia Emanuele. Il Garante dopo aver saputo della rissa di giovani sotto effetto dell’alcol e letto l’intervento che ne è conseguito della Ruggiero, ha contattato quest’ultima manifestando la sua piena disponibilità. Grazie a questa interlocuzione con il Garante si è tenuto appunto un primo incontro a Palazzo San Nicola per fare il punto della situazione ma soprattutto per discutere delle azioni da mettere in campo per contrastare il fenomeno di abuso di alcol tra i giovani, soprattutto tra minorenni.
Presente all’incontro anche il Sindaco Frosina, il Maresciallo Palella della locale stazione CC, la psicologa Dott.ssa Catalano in rappresentanza dell’Ambito di Villa S.G. e il Coordinatore della Polizia Locale Pasquale De Marco. Diverse le azioni che si è deciso di intraprendere a partire da una ordinanza sindacale ancora più restrittiva sugli orari in cui è possibile vendere bevande alcoliche e sulle modalità di somministrazione.

“Comunione di intenti e unanime consapevolezza – ha commentato la Ruggiero dopo l’incontro – sul doversi attivare, ognuno per le proprie prerogative, per prevenire ed arginare questo fenomeno che rischia di diventare una vera e propria emergenza di portata socio-sanitaria. La sinergia tra i diversi attori quali istituzioni, forze dell’ordine, associazioni di categoria, scuola e famiglie è la chiave per affrontare la causa e l’effetto di uso esponenziale di alcol tra i giovani. Si è deciso – aggiunge la Ruggiero – di istituire un tavolo ad hoc che si incontrerà il prossimo 3 giugno per concretizzare le idee di intervento.”
Dal canto suo il Garante ha asserito ” Ringrazio l’assessore alle politiche sociali del Comune di Bagnara Calabra Silvana Ruggiero per quanto sinora fatto a tutela dei minori presenti nel territorio. Lo spaccato emerso, a seguito dei fatti di cronaca, ha fatto evidenziare una piaga sociale silente ma devastante per la salute psico fisica dei nostri ragazzi e mi riferisco all’uso e all’abuso frenetico degli alcolici e dei superalcolici tra i giovani seppur vietati.  La nascita di un tavolo tecnico presso l’assessorato permetterà di analizzare ed agire in maniera scrupolosa con figure professionali su azioni condivise a tutela della loro salute. Alle famiglie il compito di vigilare sulla crescita interiore, culturale e sociale dei propri figli.”
Conclude la Ruggiero: “Ringrazio per la sensibilità il Garante metropolitano e tutti i presenti ed anche S.E. il Prefetto di Reggio Calabria, che come asserito dal Dott. Mattia, dopo aver ricevuto il mio appello, ha attenzionato il fenomeno con la competenza e sensibilità che lo hanno da sempre contraddistinto.”