fbpx

Aeroporto di Reggio Calabria, Costantino (Cgil): “qual’è la valutazione dell’Enac sull’eliminazione delle limitazioni all’atterraggio nello scalo reggino?”

Aeroporto reggio calabria

Aeroporto di Reggio Calabria, Costantino (Cgil): “perchè l’Adsp dello stretto non interviene con risorse proprie e indirette per favorire l’attraversamento veloce dei passeggeri da e per lo scalo reggino?”

“A gennaio 2020 avevamo criticato il sindaco Giuseppe Falcomatà per non avere acquisito come Città metropolitana le quote della Sacal, quando l’Ex Presidente Arturo De Felice aveva in precedenza avviato le procedure per la ricapitalizzazione della Società. La presenza della Città metropolitana avrebbe consentito di avere una voce più determinante nelle scelte del sistema aeroportuale. Oggi, al contrario, riteniamo che il Sindaco Falcomatà abbia fatto bene a proporre non solo l’ingresso della Città metropolitana di Reggio Calabria ma anche quello degli Enti messinesi. Solo così la Sacal potrà rispondere più concretamente alle esigenze di uno scalo che ben prima della pandemia era alla deriva. E bisogna intervenire nel più breve tempo possibile anche alla luce della vertenza che sta riguardando Alitalia il cui ridimensionamento potrebbe riguardare anche lo scalo reggino”. E’ quanto scrive in una nota Nino Costantino, Segretario regionale Filt-Cgil Calabria. “A nostro avviso due sono i punti più rilevanti. Il primo è la rimodulazione delle limitazioni all’atterraggio, che rappresentano una barriera all’ingresso da parte di molti vettori aerei, a cominciare da Ryanair che renderebbe diversamente attraente lo scalo reggino. Su questa questione il Presidente della Sacal De Metrio nel febbraio scorso aveva presentato ad Enac documentazione per eliminare queste limitazioni. A che punto è la valutazione dell’Enac? Lo chiediamo pubblicamente perché ancora non siamo stati nella condizione di incontrare il Presidente della Sacal anche per la sua scelta di non venire spesso in Calabria. Il secondo punto è una nostra proposta. Siamo stati contrari alla istituzione, da parte dell’ex Ministro dei trasporti Toninelli, della Autorità di sistema portuale dello Stretto. Ma, visto che ormai esiste, chiediamo che si renda utile al sistema trasportistico e della mobilità nell’area dello Stretto: proponiamo infatti che una parte delle risorse dirette e indirette della ADSP dello Stretto sia destinata all’attraversamento veloce per consentire ai messinesi di raggiungere Reggio e ritornare a Messina incrociando i voli”, conclude la nota.