fbpx

E’ in Sicilia il borgo più romantico d’Italia: ad Erice l’obbligo a baciarsi sui cartelli della villa pubblica

obbligo di baciarsi

L’iniziativa dell’amministrazione comunale di Erice per ora è dedicata solo agli innamorati: “chissà che, quando il Covid sarà un ricordo, l’invito al bacio non possa far nascere un nuovo amore”

Dei cartelli segnaletici dedicati a chi si ama per invitare a baciarsi. Con questa iniziativa si può assolutamente dire che Erice, oltre ad essere uno dei borghi più belli d’Italia, è anche il Comune più romantico. La villa pubblica davanti alle Torri del Balio, tra i punti più suggestivi della cittadina siciliana situata in provincia di Trapani, è stata tappezzata di segnali tondi, a sfondo verde, raffiguranti due figure a pochi centimetri da un bacio, una rosa rossa al centro e la scritta, in italiano e in inglese, “Città di Erice – Obbligo di baciarsi”.

“Il nostro – spiega il sindaco Daniela Toscanoè anzitutto un messaggio e un invito all’amore avulso dai pregiudizi, oltre che un ulteriore attestato di unicità a un luogo. L’iniziativa non è soltanto indirizzata ai cittadini di Erice, ma anche ai turisti che visiteranno il nostro meraviglioso borgo. Molti ne approfitteranno per scattare selfie sotto il cartello, con lo sfondo del meraviglioso panorama e chissà che, quando il Covid sarà un ricordo, l’invito al bacio non possa far nascere un nuovo amore”. I cartelli voluti dall’amministrazione comunale al momento riguardano solo gli innamorati e saranno installati solamente al “Balio”, ma l’amministrazione non esclude di inserire altri scorci ericini.