fbpx

Minasi: “l’Università Mediterranea e il laboratorio Noel continuano a portare in auge il nome di Reggio e della Calabria”

università mediterranea reggio calabria

Minasi: “l’Università Mediterranea e il laboratorio Noel continuano a portare in auge il nome di Reggio e della Calabria dimostrando che anche sul nostro territorio vi sono possibilità concrete di realizzare progettualità di livelli superiori come il “The Blue Growth Farm”

“Da anni il laboratorio Noel dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria rappresenta il cuore di importantissimi progetti che prendono forma proprio nella nostra città ponendola all’avanguardia su determinate tematiche. Impronta innovativa che caratterizza anche “The Blue Growth Farm” con la piattaforma installata qualche settimana addietro nelle acque reggine dello Stretto, la cui genesi parte dal progetto europeo ‘Horizon’ ma con il cuore nella struttura diretta da Felice Arena: uno spazio unico nel suo genere in quanto laboratorio interamente naturale che mette, inoltre, in evidenza le rare particolarità del nostro mare”, è quanto scrive in una nota Tilde Minasi, consigliere regionale della Lega. “Il progetto, in estrema sintesi, vuole raggiungere un uso sostenibile delle risorse marine, quindi un obiettivo ambizioso che guarda al rispetto dell’ambiente per seguire l’acquacoltura in mare aperto. Un iter che, partendo proprio dalla nostra città in partnership con altre realtà accademiche ed industriali nazionali ed internazionali, potrebbe rispondere in maniera ottimale alle sfide del prossimo futuro, poiché è a Reggio che sono in fase di studio le eventuali problematiche strutturali dell’impianto, come, ad esempio, il comportamento in caso di venti e mareggiate. Siamo di fronte ad una vera e propria eccellenza nel campo, che porterebbe a sposare l’alta qualità del pescato ad una significativa tutela ambientale tramite l’energia prodotta da fonti rinnovabili, e garantirebbe un freno alla difficoltà di approvvigionamento a causa dello sfruttamento della pesca commerciale vista la crescita globale nella domanda del prodotto. L’Università Mediterranea e il laboratorio Noel continuano, quindi, a portare in auge il nome di Reggio e della Calabria dimostrando che anche sul nostro territorio vi sono possibilità concrete di realizzare progettualità di livelli superiori in grado di rendere protagonisti non solo la professionalità e l’eccellenza dei nostri studiosi e del nostro ateneo, ma, soprattutto di concentrare l’attenzione, non più procrastinabile, sul tema dell’ecosostenibilità”, conclude Minasi.