fbpx

Superlega, squadre estromesse da Champions ed Europa League? PSG e Roma ci sperano, venerdì la decisione

Foto di Maurice van Steen / Epa / Ansa

Jesper Moller ipotizza l’esclusione da Champions ed Europa League delle squadre aderenti alla Superlega: PSG e Roma ci sperano

I club devono andarsene e mi aspetto che accada venerdì. Poi dovremo vedere come finire il torneo. Venerdì ci sarà un comitato esecutivo straordinario“. Jasper Moller, numero uno della Federcalcio danese, ha lanciato una clamorosa ipotesi. Nel vertice dell’UEFA programmato per la giornata di venerdì potrebbe essere decisa l’estromissione dalle coppe europee di quelle squadre che hanno aderito alla Superlega. Ipotesi che sembra difficile, ma non impossibile visto il duro scontro che sta avvenendo fra le due fazioni e la volontà di Ceferin, presidente UEFA, di non trattare in alcun modo con i 12 club ribelli.

In Champions League Real Madrid, Chelsea e Manchester City abbandonerebbero la competizione con il solo PSG che rimarrebbe in corsa. Se dovessero essere ripescate le squadre eliminate, tornerebbero dentro Borussia Dortmund e Porto, ma non il Liverpool che ha aderito alla Superlega. Ci sarebbero dunque 3 squadre per 4 posti, difficile vedere nuovamente il Bayern, eliminato dal PSG.

In Europa League invece la Roma avrebbe tutto l’interesse di veder estromesse Manchester United e Arsenal. Resterebbe in corsa solo il Villarreal, mentre in caso di ripescaggio, Granada (eventuale avversaria al posto del Manchester United) e Slavia Praga farebbero dei giallorossi la squadra candidata alla vittoria dell’Europa League.