fbpx

Superlega, le prime proteste sul campo: il Leeds urla “guadagnatevela!”, i tifosi del Liverpool boicottano il club [FOTO e VIDEO]

  • Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
    Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
  • Foto di Paul Ellis / AFP / Ansa
    Foto di Paul Ellis / AFP / Ansa
  • Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
    Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
  • Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
    Foto di Clive Brunskill / POOL / Ansa
/

Superlega, dall’Inghilterra le prime proteste sul campo: i giocatori del Leeeds indossano maglie provocatorie, i tifosi del Liverpool ‘boicottano’ il club

La fondazione della Superlega, creata nella tarda notte fra il 18 e il 19 aprile da 12 club ‘scissionisti’ dall’Eca, ha generato grandi proteste. Istituzioni sportive, politica e tifosi criticano l’iniziativa di 12 fra i club più ricchi al mondo di creare una lega per ricchi, con 15 presenze ‘di diritto’ e 5 slot assegnati al merito. Un calcio che perde la sua meritocrazia e guarda sempre più ai soldi. Dall’Inghilterra arrivano le prime proteste ‘sul campo’. Nel pomeriggio i tifosi del Liverpool si sono recati ad Anfield per posizione striscioni e cartelli di protesta, nei quali si legge “vergognati Liverpool” e una sorta di necrologio che indica il 1892, anno di fondazione, e il 2021 come anno di morte del club. Gli stessi tifosi che cantano “Non camminerai mai da solo”, oggi si sono sentiti traditi. In occasione della sfida fra Leeds e Liverpool, i padroni di casa hanno invece sfoggiato delle magliette alquanto provocatorie con la scritta “guadagnatevela” (la Champions League) nella parte frontale e “il calcio è dei tifosi” sul retro della maglia.