fbpx

Superlega, nuovo attacco di Ceferin ad Agnelli: “mi aveva rassicurato al telefono. Io ingenuo? Meglio che bugiardo”

Foto di Fabio Frustaci / Ansa

“Meglio ingenuo che bugiardo”. Aleksander Ceferin torna a parlare della Superlega e attacca Andrea Agnelli svelando un particolare retroscena

Io troppo ingenuo alle promesse di Agnelli? Potrei essere stato ingenuo, ma dico sempre che è meglio essere ingenuo che bugiardo“. Torna a parlare Aleksander Ceferin e lo fa con una nuova bordata rivolta verso Andrea Agnelli presidente della Juventus. Intervistato ai microfoni del media sloveno ’24ur’, il presidente dell’UEFA ha rivelato alcuni retroscena precedenti all’ufficializzazione della Superlega. Ceferin ha parlato di una telefonata con Andrea Agnelli, nella quale il presidente bianconero aveva assicurato che le voci sulla Superlega fossero ‘stronzate‘. “Quando l’ho sentito? Sabato ho ricevuto chiamate da 5 dei 12 club, mi hanno detto che avrebbero firmato. – ha raccontato CeferinAllora ho chiamato Agnelli e mi ha detto che non era vero, che erano ‘stronzate’, che era tutto inventato. Gli ho detto che se era così avremmo potuto uscire con una dichiarazione pubblica. Mi ha detto: ‘Perfetto, prepara una bozza’. Quando l’ha vista ha detto che non gli piaceva molto la bozza, che l’avrebbe cambiata un po’ e mi avrebbe richiamato. Ma non ha più chiamato e ha spento il telefono“.