fbpx

Superlega, il Manchester City si chiama fuori e le altre inglesi lo seguono: 6 squadre lasciano il torneo

Foto di Peter Powell / Ansa

Superlega, il Manchester City abbandona per primo e tutte le inglesi lo seguono: il torneo si dimezza, fuori le 6 di Premier League

Doveva essere il campionato a dare più squade alla Superlega, è stato anche quello che l’ha fatta crollare. La Premier League ha aperto la prima crepa, diventata poi una voragine che ha distrutto le fondamenta del nuovo torneo. Il dissenso del governo inglese in primis, seguito dalle proteste dei tifosi e dalle possibili sanzioni della UEFA ha fatto crollare le certezze dei club in merito alla bontà del progetto Superlega. Il Chelsea è stato il primo club a manifestare la volontà di abbandonare, poi divenuto l’ultimo ad ufficializzare l’addio. Il Manchester City ha emesso per primo il comunicato nel quale si è chiamato fuori. Al termine del meeting notturno fra i 12 club ‘ribelli’, sono arrivate le decisioni ufficiali di Liverpool, Arsenal, Manchester United, Tottenham e dello stesso Chelsea: tutte e 6 le squadre hanno dichiarato la loro esclusione dalla Superlega. Attualmente restano nel torneo: Real Madrid, Barcellona (che ha demandato la scelta ai soci), Atletico Madrid, Juventus, Inter e Milan.