fbpx

Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria, iniziati i rilievi per la verifica di fattibilità: “i primi lavori sulla tratta Battipaglia-Praia a Mare”

treno alta velocità

Il Sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese, ha spiegato il passaggio dei lavori che porteranno l’Alta Velocità tra Salerno e Reggio Calabria

Sono iniziato dallo scorso 26 aprile i rilievi Italfer per la verifica della fattibilità della prima tratta della linea ferrata ad Alta Velocità che dovrà mettere in comunicazione Battipaglia con Reggio Calabria. A darne notizia il sindaco della città in provincia di Salerno, Cecilia Francese, che in una nota spiega come “questa primo intervento riguarderà la tratta fra Battipaglia e Praia a Mare correndo in parallelo con l’autostrada e coinvolgendo la Piana del Sele, il medio Sele e il Vallo di Diano”. “Parallelamente alla linea per Reggio Calabria – sottolinea il sindaco – Battipaglia è candidata a diventare capolinea della linea ad Alta Velocità per Potenza/Taranto. Al discorso sulla linea veloce, noi abbiamo sempre affiancato la questione del potenziamento della comunicazione ordinaria, per consentire a tutti i Comuni della costa e dell’interno, da un lato le fermate dell’Alta Velocità e dall’altro migliorare i contatti di tutti i comuni con capoluogo e con l’aeroporto e guardando, quindi, ai tanti pendolari che ogni giorno si muovono per motivi di lavoro”.

Francese ha posto la “questione della metropolitana leggera che deve costituire un vero anello partendo dal capoluogo, correndo lungo la costa per poi risalire verso l’interno. Intersecando la linea per Lagonegro che a nostro avviso va ripresa e completata e la Eboli-Calitri che deve mettere in comunicazione il Tirreno con l’Adriatico”. Si tratta di un “disegno complessivo di mobilità su ferro che vede la Stazione di Battipaglia, interamente rifatta, come perno principale”.