fbpx

Sicilia, sequestrati 640.000 euro a Pietro Lo Monaco, indagato come legale rappresentante del Calcio Catania

Foto di Massimo Dagata / Ansa

La Guardia di Finanza di Catania ha sequestrato 640.000 euro a Pietro Lo Monaco, accusato di omesso versamento dell’Iva con riferimento all’anno 2018

Nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura di Catania, la Guardia di Finanza etnea ha sequestrato 640.000 euro a Pietro Lo Monaco, indagato come legale rappresentante del Catania calcio: l’accusa è di omesso versamento dell’Iva con riferimento all’anno 2018. L’indagine è nata in seguito ad una segnalazione dello scorso 13 marzo della Direzione Provinciale dell’Agenzia delle entrate. Gli approfondimenti eseguiti hanno permesso di accertare come Lo Monaco, che all’epoca dei fatti era legale rappresentante del Calcio Catania, ha omesso di versare, per conto della squadra, l’imposta relativa all’anno 2018 per un totale di 640.000 euro, incorrendo nel reato previsto e punito dall’art. 10-ter del d.lgs. n. 74 del 2000. Eseguite le indagini finanziarie sui conti correnti del Calcio Catania e dello stesso Lo Monaco, ex osservatore della Reggina e proprietario del Messina, è stata posta sotto sequestro preventivo la suddetta somma di denaro corrispondente al reato.