fbpx

Sicilia, arrestato sacerdote di Piazza Armerina: l’accusa è di violenza sessuale su minori

prete

Sicilia, arrestato un sacerdote della Diocesi di Piazza Armerina: l’accusa è di violenza sessuale su minori. Tre le presunte vittime

La Diocesi di Piazza Armerina scossa dall’arresto di un sacerdote, attualmente residente a Ferrara. L’uomo è stato accusato di violenza sessuale su dei minorenni. Le presunte vittime sarebbero 3. Il primo caso è emerso dopo la denuncia della vittima alla squadra mobile di Enna, gli altri due durante le indagini condotte. La prima presunta vittima ha raccontato di aver subito delle violenze dal 2009 al 2013, da quando aveva 16 anni fino a quando ne ha compiuti 20.

La Procura ha delegato le indagini alla squadra mobile che ha ascoltato decine di persone informate sui fatti, trovando riscontro nelle dichiarazioni effettuate dalla presunta vittima. Diversi potenziali testimoni, non più residenti ad Enna, sono stati ascoltati in diverse Questure d’Italia. La polizia ha effettuato perquisizioni domiciliari e accertamenti informatici, grazie alla collaborazione con la Polizia Postale, riscontrando ulteriori conferme. Durante le indagini sono emerse nuove ipotesi di reato, abusi, che sarebbero stati commessi dal sacerdote nei confronti di altri due minorenni, nei confronti dei quali l’indagato ha svolto ruolo di guida spirituale. La Procura di Enna “non esclude che possano esserci altre potenziali vittime” e ha rivolto loro un appello invitandoli a “denunciare alla polizia quanto eventualmente subito“.