fbpx

Messina, testimone di guerra e fratello di un partigiano: il 91enne Mario Santoro si vaccina nel giorno della Liberazione [VIDEO INTERVISTA]

vaccino partigiano messina

Il racconto dei suoi ricordi della Seconda Guerra Mondiale nel giorno della Festa della Liberazione: un giorno simbolico per tutti gli italiani

Anche per Messina oggi 25 aprile è un giorno di festa, ma non per questo si ferma la campagna vaccinale. Questa mattina un mutilato civile di guerra, con fratello partigiano, ha ricevuto la dose all’Hub situato all’ex Fiera. Il protagonista è Mario Santoro, 91 enne, che ha combattuto in prima linea la Seconda Guerra Mondiale. È stata una casualità che l’uomo si sia vaccinato in questa data significativa, tuttavia ricorda con affetto il fratello ormai morto e anche il giorno della Liberazione e lo sbarco delle truppe anglo-americane. “Mio fratello è stato deportato in Germania, adesso non c’è più. Io mi ricordo l’8 settembre 1943 l’armistizio tra gli anglo americani e l’Italia firmato da Badoglio, oppure quando i militari arrivarono a Messina, sono passati anche da Villa San Giovanni, Catona e Gallico. I militari prima di andarsene bombardarono con i cannoni la nostra città”, è la testimonianza di Mario Santoro. Di seguito il VIDEO con il suo racconto.

Messina, il 91enne Mario Santoro si vaccina nel giorno della Liberazione: fu militare durante la guerra [VIDEO]

Messina: organizzazione ed efficienza all’Hub della Fiera [VIDEO]