fbpx

Sanità in Calabria, a Cosenza ancora manifestazioni: cittadini di Cariati sui binari [VIDEO]

cosenza proteste binari cariati

Vanno avanti le proteste in provincia di Cosenza: dopo aver occupato l’Asp, i cittadini di Cariati hanno manifestato sui binari della stazione

Le persone che protestano sui binari del treno sono i cittadini di Cariati. Sono giorni di manifestazioni in Calabria affinché il Governo intervenga in modo concreto per risolvere i problemi di una sanità commissariata da circa 11 anni. “Siamo stanchi, non c’è più tempo per aspettare, abbiamo bisogno subito di un intervento da parte del Governo, qui si muore nelle ambulanze. A Cariati c’è una struttura pronta per l’uso e che, sia chiaro a tutta Italia, in modo criminale è tenuta ancora chiusa”, commentano i manifestanti. “La gente si sta nascondendo le malattie, c’è gente che sta morendo di infarto o di altro perché ha paura di prendere il calvario delle ambulanze”, affermano ai cronisti presenti.

Oggi il Coronavirus ha messo in luce tutti i difetti di un sistema che vacilla da anni. I cittadini di Cariati hanno occupato l’ospedale, che anche Emergency voleva aiutare a riaprire: “a questa struttura facevano riferimento tutti i centri del territorio, i centri montani che sono popolati per la maggior parte da persone anziane, quindi per loro diventa un problema nel problema”. I medici del posto avevamo proposto che Cariati venisse utilizzata per pazienti Covid, “specialmente nella struttura nuova ci sono tre piani con circa 60 posti letto con bagno in camera e ossigeno centralizzato”. “Spesso ci sono condizioni anche dell’emergenza, in condizioni di stress sempre per mancanza di personale, non solamente in questo periodo Covid, in cui l’ambulanza deve arrivare da 40-50 km di distanza per poter, diciamo, prendersi carico, prendere in carico il paziente”, affermano i medici del luogo.