fbpx

Reggio Calabria, la proposta di un cittadino: “un nome al Parco antistante l’asilo nido comunale di via Cassino che è completamente abbandonato”

Reggio Calabria, la proposta di un cittadino: “un nome al Parco antistante l’asilo nido comunale di via Cassino, che dopo tanti anni dalla sua costruzione non ha ancora una denominazione”

“Volevo proporre alla nuova commissione toponomastica – scrive Pasquale Cicciù, un cittadino residente in via Siderno- di dare un nome al Parco antistante l’asilo nido comunale di via Cassino, che dopo tanti anni dalla sua costruzione non ha ancora una denominazione. Il Parco è abbandonato a se stesso, qualche intervento viene effettuato solo su mia segnalazione o l’avvenimento di qualche evento (inaugurazione panchina rossa).Volevo segnalare che il Parco necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria, che potrebbe essere la pulizia-spazzamento, la potatura alberi, qualche lampadina fulminata, qualche panchina rotta, la fontana, qualche palo della luce imbrattato, la pavimentazione in alcuni punti da sistemare, la segnaletica stradale da sistemare (divieto d’accesso, strisce pedonali e un dosso), le giostrine mancanti, i muri perimetrali imbrattati e qualche altra cosa che mi potrebbe sfuggire. Il parco è frequentato da stranieri-senza fissa dimora (che andrebbero identificati ed aiutati), da possessori di cani senza museruola che lo utilizzano solo come gabinetto (una soluzione per i cani potrebbe essere una pinetina  antistante il Parco) e dagli ultras della Reggina (che potrebbero aiutarci a dargli un nome). Segnalo inoltre che difronte al Parco, all’angolo dell’asilo, via Cassino, traversa di via Cassino, via Siderno, via P.Suraci e via S.Giuseppe non viene fatta la raccolta differenziata correttamente, i mastelli collocati distanti dalle abitazioni creano delle macro discariche”, conclude.