fbpx

Reggio Calabria: collaudo finale della Diga del Menta, termina la fase degli “invasi sperimentali”

Termina la fase dei cosiddetti “invasi sperimentali” e la diga passa nelle condizioni di esercizio ordinario in cui svolgerà la sua importantissima funzione per la regolazione dell’acquedotto di Reggio Calabria

La diga sul Torrente Menta ha ottenuto il collaudo finale ai sensi della normativa speciale che disciplina la complessa materia delle dighe, tutte poste per legge sotto la rigida sorveglianza della Direzione Generale per le Dighe del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Termina quindi la fase dei così detti “invasi sperimentali” e la diga passa nelle condizioni di esercizio ordinario in cui svolgerà la sua importantissima funzione per la regolazione dell’acquedotto di Reggio Calabria. E’ un evento di particolare importanza per la Società Risorse Idriche Calabresi S.p.A. concessionario e gestore della diga, come anche per la Regione Calabria che ha creduto in questa opera così strategica ed ha dato fiducia alla SORICAL affidando alla stessa l’incarico di completarla, metterla in esercizio e gestirla. SORICAL, insieme alla Direzione Dighe del MIMS, che con grande impegno ed attenzione ha seguito, e seguirà, ogni fase della vita dell’opera, intendono celebrare il raggiungimento dell’obbiettivo del collaudo con un breve incontro (su piattaforma web) per ricordare i momenti salienti del percorso svolto, anche nell’auspicio che anche per altre dighe della Regione Calabria, oggi purtroppo inutilizzate, si possa entro breve giungere al loro completamento ed all’esercizio per gli usi per i quali furono pianificate e realizzate.