fbpx

Reggio Calabria: cerimonia di consegna del materiale di cancelleria alla “Casa di Benedetta”

/

Reggio Calabria: nel cortile del Convitto Nazionale di Stato “T. Campanella” si è svolta la cerimonia di consegna del materiale di cancelleria destinato alla “Casa di Benedetta”.

Giorno 20 Aprile nel cortile del Convitto Nazionale di Stato “T. Campanella” si è svolta la cerimonia di consegna del materiale di cancelleria destinato alla “Casa di Benedetta”. Una iniziativa del Club Interact del Convitto a cui hanno aderito i tre ordini di scuola e che ha consentito di raggiungere un obiettivo importante nel segno di una cittadinanza attiva e partecipativa. La Dirigente del Convitto, dr.ssa Francesca Arena, ha ringraziato tutta la comunità scolastica e le famiglie che in sinergia con la scuola hanno contribuito a promuovere obiettivi formativi nell’ottica dell’educazione alla cittadinanza, nel rispetto reciproco e nella partecipata collaborazione. Il presidente del Rotary di Reggio Calabria, dr. Rosario Lo Faro, ha rivolto un particolare ringraziamento alla Dirigente per la sua sensibilità nel portare avanti la mission del Rotary, per il ruolo che svolge nella promozione di una cultura vista come occasione di crescita personale e di responsabilità, per preparare i giovani a vivere attivamente nella propria comunità e per il sostegno al club rappresentato dalla presidente, l’alunna Flavia Spanò e al numeroso gruppo di soci. La referente Interact del club padrino del Rotary di Reggio Calabria, la dr.ssa Simonetta Neri, nell’apprezzare l’ambizioso programma del club che ha coinvolto tutta la comunità scolastica, ha sottolineato l’importanza di un impegno fuori dalle mura degli edifici scolastici realizzabile solo se il Dirigente dà l’opportunità ai propri alunni di familiarizzare con il concetto di cittadinanza nella vita scolastica quotidiana. La presidente della fondazione “Benedetta è la vita”, la dr.ssa Carmela Cimino, ha ringraziato tutti per la stupefacente e generosa raccolta supporto essenziale per il percorso scolastico e di formazione degli adolescenti accolti nella “Casa di Benedetta”. La cerimonia si è conclusa con un abbraccio virtuale e con un rinnovato impegno a raggiungere nuovi traguardi.