fbpx

Reggina, Bellomo: “A gennaio periodo brutto, ma non guardo indietro. Il presidente mi ricorda sempre una cosa…”

bellomo reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Le parole del fantasista della Reggina Nicola Bellomo ai microfoni ufficiali del club: dal quasi addio a gennaio a quella frase del presidente Gallo

Da più di due anni a Reggio Calabria, è stato il primo acquisto ufficiale del presidente Gallo da presidente della Reggina. Nicola Bellomo ne ha viste tante, più belle che brutte. L’amore subito sbocciato con la piazza, la splendida cavalcata dello scorso anno in cui è stato tra i maggiori protagonisti, l’inizio boom in questa stagione, il quasi addio a gennaio e la fantastica “rivincita” da Reggina-Pordenone in poi. Il fantasista scuola Bari ha parlato a “Tutti Figli di Gallo”, sui canali ufficiali del club.

“Sono contento di questo periodo – dice – Al di là di Bari, città in cui sono nato e in cui ho giocato, l’unica piazza in cui sono rimasto molto tempo è qui a Reggio. Ogni tanto quando il presidente mi vede mi ricorda sempre che sono il primo giocatore che ha preso e questo per me è bello. Il quasi addio? A gennaio è stato un periodo brutto, ma non guardo indietro. Fa parte del calcio, mi fa piacere come è andata dopo”.

“Noi siamo partiti – prosegue – con l’obiettivo di mantenere la categoria. La Serie B è un campionato stranissimo, dimostra che anche le squadre che puntano a vincere trovano difficoltà. Vedi l’anno scorso Perugia e Pescara. Poi è normale che una piazza importante e storica come questa pensi, al primo anno, a risalire. C’è stata la difficoltà ma siamo stati bravi a ripartire e ora centriamo la matematica e non ci poniamo limiti per la fine”.