fbpx

Prima dose con AstraZeneca, seconda con un altro vaccino: parte la sperimentazione allo Spallanzani di Roma

vaccino-anti-covid-AstraZeneca Foto di Liselotte Sabroe / Ansa

Allo Spallanzani di Roma si sta studiando la possibilità di effettuare vaccino con AstraZeneca e richiamo con un farmaco diverso

È possibile somministrare la prima dose del vaccino AstraZeneca e successivamente effettuare il richiamo con un altro farmaco? È quanto preso in esame da una sperimentazione che verrà effettuata a breve presso l’Ospedale Spallanzani di Roma. A 600 volontari verrà inoculata la prima dose con AstraZeneca e poi il richiamo con Pfizer, Moderna e i due diversi adenovirus di Sputnik. Ad annunciarlo il direttore sanitario Francesco Vaia e l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato. Per l’avvio della sperimentazione, è stato spiegato, si attende l’ok di Aifa.

Firmato allo Spallanzani di Roma un memorandum di collaborazione scientifica con il centro di russo Gamaleya e con il fondo russo degli investimenti diretti. “Lo Spallanzani e la Regione sottoscrivono questo accordo tecnico-scientifico che darà il via alle sperimentazioni con Sputnik – hadichiarato Vaia – ci saranno due direttrici. Una verificare se Sputnik sia in grado di produrre anticorpi neutralizzanti contro le varianti che preoccupano l’Italia. Quindi ci sarà uno scambio di materiale biologico con i colleghi russi che verranno qui è lavoreranno insieme con i nostri in laboratorio. I ricercatori russi dovrebbero arrivare in settimana“.