fbpx

Perchè il Real Madrid non gioca al Santiago Bernabeu? Ecco lo stadio Alfredo Di Stefano: la casa ‘temporanea’ dei Blancos

Foto di Juanjo Martin / Epa / Ansa

Il Real Madrid costretto a fare a meno del Santiago Bernabeu per tutta la stagione: Benzema e compagni giocano in casa allo stadio Alfredo Di Stefano

Guardando le partite di Champions League giocate in casa dal Real Madrid, qualche telespettatore che magari non è solito guardare la Liga spagnola la domenica, si sarà detto: “il Santiago Bernabeu me lo ricordavo diverso, più… imponente!“. Non ha tutti i torti. Lo stadio in cui il Real Madrid ha affrontato l’Atalanta o il Liverpool nelle magiche notti europee, ma anche le super sfide del campionato spagnolo contro Barcellona o Atletico Madrid, si presenta ben diverso: piccolino, senza le imponenti tribune, quasi un campo di provincia.

Il mitico Santiago Bernabeu è infatti temporaneamente indisponibile: la società madrilena ha deciso di sfruttare il momento in cui non è concesso ospitare i tifosi per attuare un lavoro di ammodernamento della struttura. Fra le novità del nuovo look con il quale lo stadio di Madrid aprirà nuovamente al pubblico è stata pensata una copertura a guscio e un nuovo impianto d’illuminazione unico nel suo genere.

La ‘tana’ temporanea dei ‘Blancos’ per tutta la stagione è lo stadio Alfredo Di Stefano, campo sportivo facente parte del complesso sportivo ‘Ciudad de Madrid’, situato nel quartiere di Valdebebas. Il piccolo Stadio nel quale gioca il Real Madrid Castilla, la squadra B della società madrilena utilizzata come team satellite per lo sviluppo dei giovani in un contesto più competitivo della primavera, è dedicata ad Alfredo Di Stefano, mitico attaccante argentino, poi naturalizzato spagnolo, che proprio con i ‘Galacticos’ ha scritto pagine importanti di storia.