fbpx

Olimpiadi Tokyo 2020, la Nord Corea rinuncia: “proteggiamo i nostri atleti dal Coronavirus”

Foto di Franck Robichon / EPA / Ansa

Olimpiadi Tokyo 2020, la Nord Corea non parteciperà: l’annuncio al fine di salvaguardare la salute dei propri atleti dal Coronavirus

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 ricevono il forfait di un’intera nazione. La Nord Corea ha deciso di non prendere parte ai giochi del prossimo 23 luglio, spaventata dalla pandemia di Coronavirus. La conferma è arrivata da un’agenzia di stampa nordcoreana Kcna, secondo la quale il Comitato olimpico di Pyongyang ha deciso per la non partecipazione in una riunione del 25 marzo scorso, al fine di “proteggere i nostri atleti dalla crisi sanitaria globale“. La decisione sembra far scemare le speranze di una distensione delle politiche internazionali fra Corea del Nord e Corea del Sud come accaduto con le Olimpiadi invernali del 2018.

Sosteniamo il Giappone che ospita le Olimpiadi con misure anti-Coronavirus e poiché le Olimpiadi sono una festa della pace e c’è ancora tempo, speriamo che la Corea del Nord partecipi“, ha detto il portavoce del ministero degli esteri di Seul, Choi Young-sam all’agenzia sudcoreana Yonhap. Delusione è invece arrivata dal ministero sudcoreano dell’Unificazione. “Avevamo sperato che le Olimpiadi potessero essere un’opportunità per registrare progressi nella riconciliazione tra le Coree e nella cooperazione e per portare la pace nella penisola coreana ed è sconfortante che sia diventato tutto difficile a causa della situazione del Covid-19“, ha commentato un funzionario citato dalla stessa Yonhap.