fbpx

Messina, Caruso, Cucinotta e Signorino sul traffico di Viale Europa: “chiediamo la presenza costante della polizia municipale soprattutto all’ingresso ed all’uscita dei bimbi dalle classi”

Messina, Caruso, Cucinotta e Signorino sul traffico di Viale Europa: “chiediamo la presenza costante della polizia municipale soprattutto all’ingresso ed all’uscita dei bimbi dalle classi, momento in cui aumenta sensibilmente il rischio che bimbi e genitori corrono nell’ attraversare tale tratto”

Il Consigliere Comunale Giovanni Caruso ed il Responsabile Provinciale degli Enti Locali della Lega Enzo Calabrò insieme ai Consiglieri della Terza Municipalità Nunzio Signorino e della Quarta Municipalità Giuseppe Cucinotta, da sempre particolarmente sensibili ai problemi del territorio, intendono porre all’attenzione dell’amministrazione comunale quanto segue: “tantissimi cittadini che giornalmente per vari motivi percorrono il viale Europa, chiedono maggiore sicurezza per via del grande afflusso veicolare che spesso vede sfrecciare veicoli ad alta velocità. In particolare si evidenzia il tratto che va dalla rotatoria sino alle scuole Manzoni e Tommaseo. Si chiede una presenza costante della polizia municipale, soprattutto all’ingresso ed all’uscita dei bimbi dalle classi, momento in cui aumenta sensibilmente il rischio che bimbi e genitori corrono nell’ attraversare tale tratto. Potrebbe essere anche utile prevedere la collocazione di semafori a chiamata. Gli scriventi ritengono che la sicurezza delle strade debba essere un tema prioritario per qualsiasi amministrazione. Tale problematica deve essere attenzionata con tempismo e fermezza da codesta amministrazione, affinché si evitino fatti incresciosi. Il Consigliere Caruso, il Responsabile degli Enti Locali Calabro’ ed i Consiglieri di Municipalità Cucinotta e Signorino, certi di essere ascoltati, sono disponibili ad un proficuo dialogo che mira principalmente alla risoluzione del problema e quindi alla sicurezza dei cittadini e del territorio. Tale attenzione alle problematiche del territorio scaturisce da un costante e meticoloso lavoro di squadra che ispira gli scriventi”.