fbpx

Messina, biglietto unico per mezzi Atm e Trenitalia. L’Assessore Falcone: “salto di qualità per utenti abituali e pendolari”, ecco tariffe e dettagli

presentazione messina trenitalia atm 2

Il risultato è stato raggiunto grazie ad un’intesa fra Regione Siciliana (ente finanziatore dell’iniziativa), Trenitalia, Comune di Messina e Atm

Svolta nei trasporti per la città di Messina. Da domani 1 maggio sarà possibile acquistare un biglietto unico per i mezzi pubblici: avrà validità per un’ora e quaranta minuti e, al costo di due euro, permetterà di muoversi su bus e tram dell’azienda dei trasporti Atm e sui vagoni di Trenitalia. Il risultato è stato raggiunto grazie ad un’intesa fra Regione Siciliana (ente finanziatore dell’iniziativa), Trenitalia, Comune di Messina e Atm. La presentazione è avvenuta questa mattina con una corsa simbolica dalla stazione ferroviaria di Giampilieri fino a Messina Centrale. Alla presentazione hanno partecipato anche il sindaco di Messina, Cateno De Luca, l’assessore comunale alla Mobilità, Salvatore Mondello, il direttore della Direzione regionale di Trenitalia, Silvio Damagini, e il presidente di Atm, Giuseppe Campagna. Dal prossimo mese di giugno e per tutto l’anno, Trenitalia, d’accordo con le istituzioni siciliane, migliorerà ancor di più la tratta inserendo altre cinque coppie di treni.

“Il governo Musumeci investe sulla mobilità integrata recependo un’aspettativa che i messinesi avevano da anni”, ha affermato l’Assessore regionale alle Infrastrutture e ai trasporti, Marco Falcone, ai microfoni dei cronisti presenti. “Lanciamo oggi un’iniziativa che porta il sistema dei trasporti della città nella normalità di tariffe integrate e convenienti, sia per i pendolari che per l’utilizzo occasionale – ha proseguito – . Rilanciamo inoltre la Metroferrovia che connette Messina ai suoi quartieri più decentrati, un’infrastruttura e un servizio che torna così ad essere strategico per tutti. A ciò dobbiamo aggiungere l’avvenuto salto di qualità nell’esperienza degli utenti, grazie ai nuovi treni ‘Pop’ acquistati dalla Regione e già operativi sulla tratta. Dopo la sperimentazione di Palermo e il risultato raggiunto oggi Messina, sarà la volta di Catania con l’integrazione treno-metropolitana-bus”. Sulla stessa tratta da Giampilieri alla stazione Messina Centrale, da domani, saranno ridotte le tariffe come nel caso del biglietto singolo, il cui costo passerà da 2.80 a 1.50 euro. Insieme con il biglietto integrato, sarà disponibile al costo di 55 euro anche un abbonamento mensile della stessa tipologia che comprende la Metroferrovia e i servizi di bus e tram nell’area urbana di Messina.