fbpx

Il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza un nuovo incontro dal titolo “La toponomastica a Reggio Calabria nella storia e nella realtà”

Il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza un nuovo incontro da remoto sul tema inerente “La toponomastica a Reggio Calabria nella storia e nella realtà”

Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19, prosegue in remoto l’attività associativa del Circolo Culturale “L’Agorà”. Il nuovo appuntamento organizzato dal sodalizio culturale reggino si baserà sul tema inerente “La toponomastica a Reggio Calabria nella storia e nella realtà” che sarà oggetto di analisi da parte dell’onorevole Fortunato Aloi. Il sodalizio culturale reggino non è nuovo a questo tipo di iniziative, avendo organizzato, diverse attività sia come convegnistica che a livello di proposte, rendendosi promotore di diverse richieste di intitolazioni di luoghi pubblici inoltrate, in via ufficiale, al Comune di Reggio Calabria. La toponomastica è la disciplina che studia i nomi dei luoghi, cercando di stabilirne il significato e l’origine, è la toponomastica: dal greco tópos (luogo) e ónoma (nome), ma nel contempo è un libro aperto nelle cui pagine è riporta la storia di un territorio che racconta la storia di un territorio, di episodi che si intrecciano tra storia locale e macrostoria. La toponomastica racconta anche di uomini che per le loro benemerenze hanno dato alla Città una dimensione legittimamente rilevante nella storia, anche se, purtroppo, a volte la sintonia tra storia locale e storia nazionale, sintonia non sempre purtroppo è stata rispettata. La toponomastica è di grande ausilio anche per la conoscenza delle vicende storiche della città e spesso delle stesse figure destinatarie della intestazione di luoghi pubblici che nel contempo offre, sia al cittadino, al turista, alle nuove e future generazioni di quel territorio, uno strumento valido per ricavare preziose e semplici informazioni che riguardano una determinata realtà geografica. Nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data dal 30 aprile.