fbpx

Il fascino della Vespucci: l’Istituto Mario Ciliberto di Crotone ha incontrato il Comandante capitano di fregata Gianfranco Bacchi sul tema “90 anni della Nave Scuola”

Vespucci

l’Istituto Mario Ciliberto di Crotone ha incontrato il Comandante capitano di fregata Gianfranco Bacchi sul tema “90 anni della Nave Scuola “Amerigo Vespucci” incontro con la Marina Militare… tra storia ed attualità”

Il Vespucci è sempre il Vespucci. La nave scuola più famosa del mondo esercita sempre un certo fascino e un certo richiamo ai quali è praticamente impossibile restare indifferenti e resistere. Perciò quando il Vespucci chiama il Ciliberto risponde con entusiasmo e partecipazione attiva. Nella mattinata dello scorso giovedì 15 aprile tutte le classi dell’Istituto tecnico trasporti e logistica Mario Ciliberto di Crotone, guidato dal dirigente scolastico Girolamo Arcuri, hanno partecipato ad un incontro in videoconferenza con il Comandante capitano di fregata Gianfranco Bacchi sul tema “90 anni della Nave Scuola “Amerigo Vespucci” incontro con la Marina Militare… tra storia ed attualità”.

Un evento degno di tale nome perché oltre al Ciliberto vi hanno partecipato altri sei Istituti nautici di tutta Italia da Genova a Riposto (Ct) passando per Brindisi, Venezia, La Maddalena (Ss), e finire ad Ischia (Na), per un totale di oltre 1100 studenti collegati in diretta streaming attraverso il canale Youtube o sulla piattaforma google meet. La partecipazione del Ciliberto è stata possibile grazie all’insegnante Alberto Vega che ha fatto in modo tale da far vivere questa magnifica esperienza anche agli studenti del Nautico di Crotone.

L’incontro si è sviluppato in tre momenti. Nella prima parte gli ufficiali del Comando marina sud di Taranto hanno descritto agli studenti le opportunità offerte dalla Marina militare ai giovani, illustrando i possibili percorsi orientativi/formativi che l’Arma di mare offre.

Nella seconda parte Bacchi ha illustrato la storia della nave avvalendosi del supporto di diversi filmati estrapolati dalla campagna estiva 2020 che ha visto l’unità protagonista di un giro di tutti mari della penisola. Ha sottolineato come l’azione formativa, svolta durante le campagne addestrative a bordo della nave scuola, mira alla formazione della persona ed allo sviluppo dello spirito di appartenenza ed al cameratismo. La particolare struttura degli alloggi per i cadetti sulla nave, che condividono lo stesso unico ambiente per la notte mentre negli stessi spazi durante il giorno svolgono le attività previste dai percorsi addestrativi, permette un affiatamento fuori dal comune e utile per la navigazione. Suggestivo il video clip che ha immortalato l’ingresso del Vespucci nel mar Piccolo a Taranto navigando a vela, operazione molto difficile che è riuscita solo grazie alla perizia marinara dell’equipaggio e che nella storia della nave era stata tentata una sola volta in passato.

Nell’ultima parte dell’incontro i numerosi studenti collegati hanno potuto porre delle domande direttamente a Bacchi, sempre disponibile a soddisfare le curiosità dei ragazzi.

Grande la soddisfazione espressa dagli studenti del Ciliberto al termine dell’incontro, che hanno confermato il valore simbolico della nave Vespucci nella quale si riconosce da quasi un secolo la marineria italiana. Un evento che ha lasciato il segno in ognuno di loro.