fbpx

Coronavirus, la ministra Gelmini: “dal 26 aprile ripartono scuola, sport e cultura ma non è ‘liberi tutti'”

mariastella gelmini Foto Ansa

Coronavirus, la ministra Gelmini fa il punto sulle riaperture: dal 26 aprile si torna ad una graduale normalità ma non sarà ‘liberi tutti’

Come annunciato nel corso della conferenza stampa del premier Mario Draghi, da fine mese l’Italia andrà incontro ad un allentamento delle misure restrittive mirate al contenimento della pandemia di Coronavirus. Le riaperture saranno graduali, si tornerà a fare sport, seguire gli spettacoli culturali e mangiare al ristorante, ma non sarà un liberi tutti. Lo spiega su Facebook il ministro per le Autonomie Mariastella Gelmini: dal 26 aprile l’Italia tornerà gradualmente alla normalità. Scuole in presenza, ripartono progressivamente la ristorazione, i luoghi della cultura e dello sport, le fiere, il tutto privilegiando le attività che si possono svolgere all’aperto. Viviamo con grande ottimismo questa nuova fase, ma non è un ‘liberi tutti’. Occorrerà prudenza per difendere i risultati raggiunti e mantenere sotto controllo la curva dei contagi. Parallelamente andiamo avanti con la campagna vaccinale, fondamentale per l’immunizzazione della popolazione. Avanti così, con fiducia e responsabilità“.