fbpx

Champions League, harakiri PSG: il Manchester City si impone 1-2 in rimonta

Foto di Yoan Valat / Ansa

Al Manchester City la semifinale d’andata di Champions League: il PSG va in vantaggio, poi si spegne nella ripresa e subisce la rimonta

Dopo il pareggio per 1-1 fra Real Madrid e Chelsea maturato nella prima semifinale di Champions League giocata ieri, questa sera è andata in scena la seconda sfida fra le 4 migliori d’Europa. Un match che prometteva spettacolo vista la caratura delle squadre in campo e non ha deluso le attese. Caratura è il termine adatto, si parla di oro, di stelle comprate con i petroldollari degli sceicchi (per altro cugini) proprietari di Paris Saint-Germain e Manchester City. Neymar e Mbappè da una parte, le due stelle pronte a prendersi la scena lasciata da Messi e Ronaldo; dall’altra la filosofia di Guardiola, l’evoluzione del tiki-taka, “lo spazio come centravanti” e una serie di talenti del calibro di Kevin De Bruyne e Phil Foden che trasformano divinamente la teoria in pratica.

Il primo tempo sembra sorridere ai parigini. Chi si aspettava un City in completo controllo della gara ha dovuto rivedere le proprie posizioni. Il PSG gioca a ritmi alti, la qualità dal centrocampo in su non ha nulla da invidiare ai palleggiatori di Guardiola che vanno addirittura in affanno. La rete di Marquinhos, colpo di testa su corner, sblocca la gara e permette ai ragazzi di Pochettino di chiudere il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa, nel tentativo di preservare le energie visto il primo tempo dispendioso, i parigini provano a gestire la gara, ma appena il Manchester City prende in mano il pallino del gioco non lo lascia più. Il PSG non corre, ma rincorre, si annebbia e inizia a sbagliare: un cross di De Bruyne taglia tutta l’area e termina alle spalle di un colpevole Keylor Navas per la rete dell’1-1; poco dopo la barriera si apre su una brutta punizione di Mahrez che passa ugualmente e beffa il portiere costaricense. Gueye completa l’harakiri con un’entrata killer su Gundogan che gli vale il rosso diretto. La gara termina 1-2, successo importante per gli inglesi con 2 reti siglate in trasferta, ma il PSG ha le carte in regola per ribaltare la gara all’Etihad Stadium.