fbpx

Calciomercato Crotone, duello Sampdoria-Genoa per Simy: pronta la maxi plusvalenza da 8 milioni

Foto di Carmelo Imbesi / Ansa

Calciomercato Crotone, Sampdoria e Genoa interessate a bomber Simy: i calabresi sognano una maxi plusvalenza da 8 milioni di euro

Se il Crotone tiene ancora accesa la flebile fiammella della salvezza è merito di Simeon Tochukwu Nwanko, per tutti Simy. L’attaccante nigeriano ha contribuito con una doppietta al successo sul Parma, realizzando il 18° e il 19° gol di una stagione senza precedenti per lui nel massimo campionato italiano. Il valore del cartellino del bomber è lievitato enormemente e, soprattutto in caso di Serie B, la sua partenza dalla Calabria appare molto probabile. Le pretendenti non mancano e il Crotone spera in un’asta che possa far alzare ulteriormente il prezzo. Si parte da una base di 8 milioni, maxi plusvalenza rispetto agli 850.000 euro per i quali è stato prelevato nel 2016 dal Gil Vicente. Genoa e Sampdoria sono state le due squadre ad aver espresso maggiore interesse per Simy, anche l’Udinese sembra stia sondando il terreno secondo ‘La Gazzetta dello Sport’. Interessati anche alcuni club dalla Francia.

Calciomercato Crotone, il consiglio del CT della Nigeria a Simy

Gernot Rohr, CT della Nigeria, ha spiegato di seguire da diverso tempo le prestazioni di Simy, ma ha consigliato al calciatore di giocare in un club più blasonato se vuole scalare le gerarchie di una nazionale che vanta una grande concorrenza nel reparto offensivo. “Conosco molto bene Simy, ero stato proprio io a convocarlo per i Mondiali in Russia del 2018. A quella competizione fece delle buone prestazioni, dopodiché ha giocato per diverso tempo nella Serie B italiana. Non mi sono mai dimenticato di lui – ha dichiarato Rohr a EuropaCalcio.it – e l’ho sempre osservato, non solo adesso che sta facendo così bene.​ Tuttavia, la concorrenza è enorme: abbiamo Osimhen, Iheanacho del Leicester e Onuauchu del Genk, che come caratteristiche e struttura fisica è molto simile a Simy. Senza dimenticare Sadiq e Ighalo.​ Quindi è molto difficile entrare a far parte dell’attacco della Nigeria, abbiamo ottimi giocatori. Come ho detto prima, non ho mai smesso di seguire le sue prestazioni, ma credo che il prossimo anno debba andare a giocare in un club e in una squadra più forte del Crotone. Non sarà ugualmente facile, ma avrebbe già maggiori chances di tornare in Nazionale“.