fbpx

Cremonese-Reggina, Baroni: “Finalmente in campo dopo un periodo travagliato, ma non sia alibi”

Marco Baroni Foto di Simone Arveda / Ansa

Cremonese-Reggina, le parole del tecnico amaranto Marco Baroni nella consueta conferenza stampa della vigilia

La prima di quattro. La Reggina si prepara al terrificante rush finale del campionato di Serie B, dopo la sosta forzata e il ritorno in campo con le ultime gare nei dieci giorni di maggio. Si comincia domani a Cremona. Gli amaranto credono di poter raggiungere i playoff e si giocano tutte le carte a disposizione in seguito alla grande rimonta del girone di ritorno.

Vigilia un po’ movimentata per la troupe amaranto, alla luce della nuova positività al Covid nel “gruppo squadra”. Mario Situm è infatti risultato positivo al tampone e non partirà per Cremona, ma sta bene. Denis e compagni, però, sono partiti in ritardo alla volta della Lombardia ed è stata annullata la conferenza stampa pregara. Mister Baroni, infatti, ha rilasciato soltanto alcune dichiarazioni al sito ufficiale. Eccole.

“Finalmente torniamo in campo – dichiara – E’ stata una lunga attesa, anche un po’ travagliata per le vicissitudini che si sono susseguite in queste due settimane. Prepararsi ad una sfida così importante nel pieno rispetto del protocollo, evitando i contatti ed eseguendo cicli di tamponi ogni 48 ore, non è stato semplicissimo. In considerazione della cavalcata di cui ci siamo resi protagonisti non dobbiamo, però, cercare alibi. Tutto ciò deve solo rafforzarci”.

E sul prossimo avversario: “La Cremonese è una squadra che a gennaio è intervenuta sul mercato con raziocinio. Hanno mantenuto l’intelaiatura di inizio stagione, inserendo le giuste pedine nelle porzioni di campo che lo necessitavano. La società, nel recente passato, ha gettato le basi per affermarsi su alti livelli nel campionato di Serie B. Mi aspetto una partita molto difficile, come tutte quelle che abbiamo disputato del resto, ma anche stavolta il risultato passa dalla nostra prestazione”.