fbpx

Arte: Georges Seurat, per la prima volta all’asta due dipinti del maestro del puntinismo

New York, 17 apr. – (Adnkronos) – Due studi realizzati dal pittore francese Georges Seurat (1859-1891), pioniere del movimento puntinista, conservati in una collezione privata per quasi un secolo, saranno messi per la prima volta all’asta da Christie’s a New York il prossimo 11 maggio. Si tratta dei pannelli ad olio “Paysage et personnages (La jupe rose)”, stimato 7-10 milioni di dollari, e “Le Saint-Cyrien”, stimato 3-5 milioni di dollari, entrambi realizzati nel 1884.
I due pannelli, che rimasero in possesso di Seurat fino alla sua morte, presentano in modo riconoscibile lo stile puntinista dell’artista, per cui sono considerati i precursori del suo capolavoro “Un dimanche d’été à l’Ile de La Grande Jatte” (1884-86) e del famoso dipinto si ritrovano anche l’atmosfera e i temi, come il prato, gli alberi, l’acqua e i personaggi.
I due studi hanno fatto parte della raccolta di Robert Treat Paine II, collezionista e filantropo di Boston, che ha collezionato opere d’arte impressionista e moderna, tra cui lavori di Monet, Degas e Van Gogh, che in seguito ha donato al Museum of Fine Arts di Boston. In un comunicato Christie’s spiega che più della metà degli studi ad olio che Seurat ha prodotto per “La Grande Jatte” appartengono alle collezioni di importanti musei quali l’Art Institute of Chicago, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Musée d’Orsay di Parigi e la National Gallery di Londra.
Dopo la morte di Seurat, “Paysage et personnages (La jupe rose)” fu acquistato dal pittore belga Jean de Greef, per poi essere venduto al poeta simbolista e mercante d’arte Charles Vignier. “Le Saint-Cyrine” passò dagli eredi Seurat al pittore Henri-Edmond Cross, che in seguito lo vendette al critico d’arte francese Félix Fénéon. Nel 1929 Robert Treat Paine II acquistò entrambi i pannelli da un mercante d’arte americano.