fbpx

Volley Reghion, è sconfitta interna contro l’Aragona: 0-3 senza attenuanti

Volley Reghion Foto di Fortunato Serranò

Sconfitta interna contro Aragona per la Volley Reghion: finisce 0-3

Gara mai in discussione, quella fra Volley Reghion ed Aragona, viste anche l’avversario e le sue ambizioni. Gara totalmente diversa rispetto all’andata, in occasione della quale la Reghion era riuscita ad andare al tie-break. Come da pronostico, le siciliane portano a casa una vittoria fondamentale in chiave promozione, nell’attesa di nuove comunicazioni sull’inizio della seconda fase, che interessano anche le reggine.

Partenza bruttissima nel primo set per le padroni di casa, che non riescono a far male in attacco, complice anche la gran voglia di vincere dell’Aragona. La Reghion va sotto per 4-13 e subito mister Monopoli chiama timeout. Purtroppo però non cambia molto l’andamento del match e Aragona continua come una schiacciasassi. Mister Monopoli manda in campo anche la palleggiatrice Romeo per provare a dare una scossa, purtroppo però la situazione cambia poco e le siciliane portano a casa il primo set.

Il secondo parziale inizia bene la Volley Reghion, nel corso del quale impone un ottimo ritmo che fa andare più due le ragazze in biancoblu. Gli attacchi di Nielsen e socie riescono a portare risultato, però Aragona riesce ugualmente a rimontare e superare le padroni di casa grazie ai muri di Murri e Moneta.
Mister Monopoli manda in campo nuovamente Romeo e aggiunge anche Capitan Borghetto, cercando di trovare la giusta combinazione per trovare nuovamente il pareggio. Dopo il punto di Papa e l’ace di Ameri, la Reghion ritrova il 14 pari. Dura poco però l’inerzia per le biancoblu, che vengono subito superate nuovamente dalle siciliane, che iniziano a replicare il precedente set. La Reghion però non ci sta e tenta con le unghie e con i denti di riagguantare il pareggio, arrivando al meno 4. Ma Aragona è più brava a riuscire a concludere e portare a casa anche questo set.

Nel terzo parziale, le padroni di casa giocano dando tutto sè stesse, ma non basta. Aragona, da corazzata qual è, detta ancora il ritmo gara. Le biancoblù tentano in tutti i modi di rimontare, però la buona difesa delle avversarie e qualche errore fanno sí che le siciliane riescano a rimanere in vantaggio. Vantaggio che porta alla vittoria della gara delle siciliane per 3-0. Aragona ha giocato con grinta e cattiveria, mostrando i muscoli e dando un segnale di come andrà ad affrontare una fase successiva. La Reghion non ha potuto nulla contro una corazzata come come Aragona. Adesso le ragazze in biancoblu avranno un po’ di meritatissimo riposo dopo una regular season un po’ particolare per via delle decisioni dei vari protocolli covid e quant’altro.

“Loro sono state perfette come da qualche settimana a questa parte. Noi siamo state troppo arrendevoli – ha dichiarato Mister Monopoli in sala stampa – Sicuramente non all’ altezza delle nostre ultime prestazioni, brave loro perché hanno colpito qualsiasi nostro punto debole – ha proseguito il tecnico – le motivazioni la fanno da padrone, loro avevano un grandissimo obiettivo, che era quello di arrivare primi per i playoff. Noi non abbiamo obiettivi da qualche giornata e la differenza si è vista che è stata sostanziale. Il secondo set era partito bene, poi abbiamo preso un break di 8-9 punti e poi abbiamo provato a giocare limitando i danni. Avremmo dovuto giocare come stiamo facendo da un po di tempo per noi, per metterci in mostra e per cercare di mostrare di essere all’altezza l’abbiamo fatto per tutto il campionato e oggi lo potevamo fare meglio – ha concluso Monopoli – aspettiamo notizie ufficiali dalla federazione per sapere se si farà la seconda fase e con quali modalità, ora ci prenderemo qualche giorno di pausa per queste festività pasquali prima di riprendere e riprogrammare per il rush finale”.