fbpx

Università Mediterranea Reggio Calabria, perchè i rappresentanti degli studenti hanno priorità nei vaccini? La segnalazione di una studentessa indignata

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Il piano vaccinale dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria dà la priorità ai rappresentanti degli studenti: la segnalazione di una lettrice indignata

Nuove polemiche in merito alla campagna vaccinale in corso di svolgimento a Reggio Calabria. Questa volta a fare discutere è l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e l’ordine previsto per la somministrazione delle dosi che verrà effettuata a partire da lunedì 15 marzo. Nel comunicato infatti, la prima categoria in ordine di priorità riguarda i rappresentanti del Consiglio degli Studenti, seguiti poi dal personale tecnico-amministrativo e bibliotecario, professori, ricercatori, professori a contratto, assegnisti di ricerca, dottorandi di ricerca, borsisti di ricerca, rappresentanti esterni negli organi di Ateneo, personale delle mense e del servizio manutenzione. Alcuni studenti non hanno visto come una sorta di ‘privilegio’ inserire, per altro come prima categoria, i rappresentanti del Consiglio degli Studenti.

Una nostra lettrice, che si definisce ‘studentessa indignata‘, ha segnalato la questione a StrettoWeb dichiarando: “mi chiedo, e non sono assolutamente l’unica, a quale categoria vulnerabile appartengono i rappresentanti degli studenti: non mi risulta che loro abbiano, fortunatamente, gravi problemi tali da renderli i primi ad essere vaccinati. Gradirei una risposta che giustifichi questa urgenza nel voler vaccinare prima loro rispetto ai docenti, ad esempio, che ingenuamente credevo essere la classe più a rischio. Voglio sperare che sia solo stato un errore di battitura e che venga presto pubblicato l’articolo corretto, considerando i rappresentanti allo stesso livello di noi normali studentesse e studenti universitari“.

Università Mediterranea Reggio Calabria: il comunicato pubblicato sul sito

Piano vaccinale COVID-19 per il personale universitario – Avvio attività.

In riferimento a quanto già comunicato con note prot. nn. 2604 e 2924, rispettivamente del 23/02/2021 e 01/03/2021, in accordo con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, si comunica che da lunedì 15 marzo, in orario pomeridiano, dalle 14.30 alle 18.30, inizierà la somministrazione del vaccino anti Covid-19 al personale universitario della Mediterranea.

La campagna riguarderà, nell’ordine, rappresentanti del Consiglio degli Studenti personale tecnico-amministrativo e bibliotecario, professori, ricercatori, professori a contratto, assegnisti di ricerca, dottorandi di ricerca, borsisti di ricerca, rappresentanti esterni negli organi di Ateneo, nonché il personale delle mense e del servizio manutenzione.

L’attività di somministrazione avrà luogo nei locali dell’Ateneo, ubicati presso il Lotto D della Cittadella Universitaria, e sarà organizzata per fasce orarie su convocazione e successiva conferma di adesione, trasmesse per posta elettronica tramite indirizzo dedicato pianovaccinale@unirc.it.

Si prevede una capacità di somministrazione iniziale fino ad un massimo di 150 dosi al giorno, che potrà essere successivamente incrementata. Le attività di vaccinazione saranno svolte da una apposita equipe dedicata, composta da medici e infermieri dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria. La prima fase prevede l’utilizzo del vaccino di AstraZeneca ed è riservata, come previsto dai piani nazionale e regionale e dalla circolare ministeriale del 22 febbraio, a tutto il personale, fatta eccezione per i soggetti estremamente vulnerabili. Per questi ultimi è prevista la somministrazione di un vaccino diverso da Astrazeneca a conclusione della prima fase.

Al fine di organizzare al meglio le fasce orarie di vaccinazione e per evitare assembramenti ed inutili attese, si chiede la massima collaborazione nel riscontrare la mail di convocazione, confermando o meno la presenza e attenendosi agli orari e data indicati nella stessa. La mancata presentazione all’appuntamento fissato per la somministrazione del vaccino, comporterà l’esclusione dalla lista. Allegato alla comunicazione sarà trasmesso un formulario che dovrà essere consegnato all’appuntamento concordato, debitamente compilato in ogni sua parte, con documento di identità valido.

Il Direttore Generale

Prof. Ottavio Amaro

Il Rettore

Prof. S.M. Zimbone