fbpx

Sanremo 2021, la gaffe di Orietta Berti: “vorrei fare un duetto con i Naziskin”, ma intendeva i Maneskin

Foto di Ettore Ferrari / Ansa

Sanremo 2021, la gaffe di Orietta Berti: la veterana del Festival vorrebbe fare un duetto con i giovani Maneskin, ma il lapsus è dietro l’angolo

Orietta Berti si è rimessa in gioco. Per i 55 anni di carriera, la cantante di Cavriago ha deciso di partecipare al 71° Festival di Sanremo come concorrente, portando in gara ‘Quando ti sei innamorato‘, canzone d’amore dedicata al marito. Nella serata delle cover l’Orietta nazionale ha riscosso un grandissimo successo, piazzandosi seconda con il suo duetto insieme a ‘Le Deva’ sulle note di ‘Io che amo solo te’. E a proposito di featuring, Orietta Berti si è detta pronta a sperimentare nuove collaborazioni anche con artisti più giovani. Peccato per qualche lapsus sui nomi. Ai microfoni de ‘La vita in diretta’, la cantante ha dichiarato: “non mi dispiacerebbe fare un duetto con Madame, come con Ermal MetaL, ma anche con i Naziskin“. Oltre alla ‘L’ di troppo in Ermal Meta, primo classificato nel ranking parziale dopo 3 serate, l’errore marchiano è stata la sorpiatura del nome dei Maneskin, diventati ‘filo nazisti’. Una gaffe innocente: ad Orietta si perdona tutto.

Sanremo 2021, Orietta Berti inseguita da 3 auto della polizia: la colpa è dei… vestiti