fbpx

Regione Calabria: regolarità dei rendiconti dei gruppi consiliari. Minasi (Lega): “volontà di voler contenere al massimo le spese”

Regione Calabria: regolarità dei rendiconti dei gruppi consiliari. Minasi (Lega): “volontà di voler contenere al massimo le spese, in una fase socio-economica particolare e in considerazione del ruolo ridimensionato del Consiglio regionale che si protrarrà fino all’autunno”

“La regolarità dei rendiconti dei gruppi consiliari a palazzo Campanella, così come certificato dalla sezione di controllo della Corte dei Conti in riferimento all’anno 2020, non dovrebbe rappresentare una notizia ma la normalità di una corretta gestione dei fondi pubblici cui attenersi scrupolosamente”. E’ quanto scrive in una nota Tilde Minasi, Capogruppo della Lega in Consiglio regionale. “Come Lega, infatti, sin dal nostro insediamento, abbiamo ritenuto ovvio mantenere determinati standard di spesa nell’ottica di un’imprescindibile correttezza nell’amministrazione del gruppo consiliare. Un atteggiamento che risulta esser ancor più significativo per ciò che concerne l’anno corrente che, purtroppo, si sta contraddistinguendo per la condizione di straordinarietà in cui si trova ad operare la massima assise calabrese. E, proprio alla luce dell’attuale situazione, così come accaduto nel 2020, infatti, verranno restituite al Consiglio regionale tutte le somme riguardanti le spese per il corretto funzionamento del gruppo (tra cui missioni di viaggio, rimborsi spesa, acquisti di giornali e riviste, spese di rappresentanza, di stampa pubblicitaria o editoriale, di acquisto cellulari e computer). Sarà poi l’ente a definire la destinazione degli importi risparmiati, sicuri che se ne farà un buon utilizzo per l’interesse dei cittadini. Riteniamo, infine, che la volontà di voler contenere al massimo le spese, in una fase socio-economica particolare e in considerazione del ruolo ridimensionato del Consiglio regionale che si protrarrà fino all’autunno, si traduca nell’essere consapevoli di quanto il proprio dovere di rappresentanti istituzionali ed amministratori oculati e vigili possa essere importante nei confronti di tutti i calabresi e mettere a frutto, nel corso dell’intero mandato, tale consapevolezza”, conclude.