fbpx

Reggio Calabria, la protesta dei cittadini di Archi: “continua lo scempio delle multe”

Reggio Calabria, la protesta dei cittadini di Archi: “continua lo scempio delle multe in un contesto socioeconomico esasperato per le persone”

“Il Comitato popolare di Archi si è riunito il 9 marzo 2021 e ha deciso di rendere pubblica la pec inviata all’amministrazione comunale, rimasta tuttavia silente . Nel contempo continua lo scempio delle multe in un contesto socioeconomico esasperato per i cittadini”. E’ quanto afferma l’Avv. Raffaella Crucitti in nome e per conto del Comitato Popolare di Archi 26.10.018.

All’Amministrazione comunale di Reggio Calabria

Oggetto: conoscenza piani viabilità Archi;

Il Comitato popolare 26.10.2018 di Archi riunitosi in assemblea il 26.02.021, ha deciso quasi all’unanimità di chiedere formalmente a codesta amministrazione di essere messo tempestivamente a conoscenza di eventuali ipotesi di soluzioni del problema dei divieti di sosta e della viabilità che si protrae da lungo tempo, entro venerdì 5 marzo 2021. Il Comitato ritiene che vada salvaguardato il diritto dei residenti e non di parcheggiare i loro mezzi ed anche per tutelare commercianti e artigiani ed i cittadini anziani, nonché madri ed invalidi che specie in tempi di covid hanno più che mai bisogno di ogni tipo di supporto. La richiesta di potere conoscere non solo verbalmente le eventuali ipotesi di soluzioni si regge sulla nostra convinzione che esse debbano democraticamente essere verificate con un confronto pubblico in primo luogo con la popolazione del quartiere che da tempo sta subendo disagi di ogni tipo e oneri non indifferenti. Il quartiere di Archi non può essere vilipeso con sadismo. Il Comitato, la cui mobilitazione prosegue, è fiducioso che nel corso del prossimo mese di marzo l’amministrazione aderirà alla sua richiesta di un incontro pubblico. Se ciò non dovesse malauguratamente avvenire il comitato svilupperà le sue iniziative sui terreni più opportuni.

Avv. Raffaella Crucitti in nome e per conto del Comitato di Archi 26.10.2018