fbpx

Reggio Calabria: proseguono le conversazioni dantesche organizzate dal Circolo Culturale “L’Agorà” [VIDEO]

Proseguono le conversazioni dantesche, organizzate dal Circolo Culturale “L’Agorà” di Reggio Calabria, in occasione del l’anno del settecentenario della morte del Sommo Poeta

Proseguono le conversazioni dantesche, organizzate dal Circolo Culturale “L’Agorà” di Reggio Calabria, in occasione del l’anno del settecentenario della morte del Sommo Poeta, avvenuta a Ravenna, suo luogo d’esilio, nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321. Il secondo incontro dedicato è dedicato alla Sicilia che riveste una fondamentale importanza per il grande fiorentino. Il secondo incontro dedicato all’autore della Divina Commedia, padre della lingua italiana, e simbolo dell’unità del nostro Paese, è dedicato alla Sicilia, area geografica e storico-culturale che riveste una fondamentale importanza per il grande fiorentino. Tali interessi, da parte di Dante Alighieri, non sono solo rivolti ai numerosi riferimenti culturali, mitologici e paesaggistici contenuti nella Commedia ed in altre opere, ma anche perché la Sicilia è stata la sede delle corti di Federico II e di Manfredi che hanno dato inizio alla “scuola siciliana”. Pur non essendovi stato fisicamente, le conoscenze del grande fiorentino sono dovute alla lettura ed allo studio delle fonti letterarie antiche e delle carte di Tolomeo, Dante Alighieri riferisce dell’isola in diversi episodi letterari della Divina Commedia. Gradito ospite del Circolo Culturale “L’Agorà” è stato il professor Carmelo Lupini, dottore di ricerca in Filologia di testi scientifici, tecnici e documentari latini e greci (Università di Messina). Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19 e nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data da giovedì 11 marzo.