fbpx

Reggio Calabria e il “furto” delle Tre Fontane. L’indignazione di un lettore “il tapis roulant mai completato, restituite alla città quella piazza storica”

/

L’ultimo tratto del tapis roulant di Reggio Calabria non è ancora completo, anzi le bellissime scalinate che portano alle Tre Fontane versano ormai in un totale stato di abbandono

Un sistema innovativo di mobilità urbana che garantirebbe il collegamento trasversale della parte centrale di Reggio Calabria tra la Via Marina e la Via Reggio Campi, il tapis roulant però rimane chiuso per lunghi tratti, totalmente abbandonato in altri. Lo testimoniamo le FOTO pubblicate nella gallery in alto a corredo dell’articolo, che un lettore di StrettoWeb ha inviato alla nostra redazione. Il cittadino si concentra soprattutto sulla parte più alta della scala mobile, quella che incrocia con Via Filippini, dove avrebbe dovuto sorgere l’ultimo collegamento con via Possidonea e quindi poi alle Tre Fontane di Via Giudecca. Ancora oggi, e da qui nasce l’indignazione dello scrivente, la piazzetta in cui è collocata la storica e amata fontana non è accessibile a causa dei lavori di completamento dell’opera. Di seguito la lettera ricevuta ai nostri canali:

“Spett. redazione,
Fra i tanti disastri e abbandoni che persistono a Reggio Calabria uno dei più eclatanti è il tapis roulant. Ultimo tratto abbandonato da oltre un decennio e la parte che dovrebbe funzionare è quasi sempre chiusa. Come si evince dalle foto lo sfregio delle bellissime scalinate (una distrutta e una abbandonata) che portano alla piazza tre fontane è qualcosa di insopportabile. I cittadini da anni non possono più usufruire di questo percorso e di questa bella vista. Mi domando cosa si voglia fare. Non si riesce a completare? Allora si torni all’origine, almeno per il tratto abbandonato, lasciare tutto così è inaccettabile. Questo tipo di mobilità ha un senso se si usa, se è attiva, se è funzionante altrimenti sarà solo spreco di denaro pubblico anche perché  l’opera si deteriora, mi auguro chi di competenza Intervenga al più presto e sistemi questa brutta situazione.
Distinti saluti”.
Ernesto PER Reggio