fbpx

Reggina-Chievo, l’ansioso finale del presidente Gallo: dalle imprecazioni di rabbia a quelle di sollievo, le telecamere lo beccano

presidente gallo reggina

Reggina-Chievo, la partita del presidente Gallo: il numero uno amaranto vive il finale in trepidazione, come un vero tifoso

Come un vero tifoso. Mani al volto, adrenalina, ansia, tensione, imprecazioni, rabbia, sollievo. Il presidente Gallo è il primo tifoso della Reggina, non è una frase fatta. Oggi le telecamere di Dazn sono riuscite a beccarlo nel momento precedente e in quello subito successivo al pari di Denis, quello della liberazione. Per lui come per tutti i supporters della band di Baroni.

La prima inquadratura, nel momento di maggior pressione di Crisetig e compagni alla porta avversaria, è quella in cui freme. Si muove in continuazione, vorrebbe entrare in campo e mettersi lì in area a raccogliere i palloni provenienti dai compagni. C’è rabbia e voglia di pareggiare, c’è la grinta ed un labiale non molto chiaro. Poi il pari del Tanque, la gioia e la liberazione. E di nuovo l’inquadratura al presidente: ora il volto è più disteso, qualcosa ancora dice ma è di nuovo poco chiaro. Forse imprecazioni, ma di sollievo, che terminano al fischio finale. Non prima del brivido nel recupero con il salvataggio di Cionek. Un parto! Ma forse, il numero uno amaranto, questa notte dormirà tranquillo, lui che deve ancora recuperare le notti insonni del girone d’andata…