fbpx

Reggina-Chievo 1-1, le pagelle di StrettoWeb: fate una statua a Denis in piazza Duomo, Nicolas come mister Fantastic

denis reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Si è appena concluso il match del Granillo tra Reggina e Chievo: le pagelle di StrettoWeb, voti e giudizi della nostra redazione

La Reggina pareggia al fotofinish una gara non interpretata nel migliore dei modi. Il Chievo domina oggi al Granillo e colpisce tre pali, ma a salvare gli amaranto è – come spesso accade – un uomo di 40 anni che si chiama German Denis, il quale replica alla rete ospite in avvio di primo tempo. Di seguito le pagelle di StrettoWeb.

Nicolas 7 – Supereroe. Passa un minuto e deve già volare, facendo felici i poveri fotografi costretti a prendersi acqua e vento. Poi a fine primo tempo salva su Ciciretti, allungandosi come mister Fantastic. Il pari è soprattutto suo.

Lakicevic 6.5 – Sugli esterni, oggi, la Reggina perde malamente, facendo sembrare Canotto un Messi qualunque (e Canotto, con quel cognome, non poteva che trovarsi a suo agio nel campo bagnato del Granillo), ma il terzino ex Venezia ha il merito di mettere in mezzo il pallone su cui Denis si allunga come un falco.

Cionek 7 – Il voto è tutto lì, in quel salvataggio miracoloso in pieno recupero.

Dalle Mura 6 – Voto d’incoraggiamento, è un 2002 ed era alla prima da titolare. Nel gol ospite è troppo “molle” ma, a dispetto di un inizio “d’adattamento”, non sfigura nel suo complesso.

Di Chiara 6 – Molto attento in fase di non possesso, così così quando c’è da mettere il pallone in mezzo.

Bianchi 5.5 – Oggi così così. Il centrocampo non fa filtro in modo perfetto e il reparto soffre.

Crisetig 5.5 – Vale lo stesso discorso di cui sopra. Nonostante due “motorini” al suo fianco, l’ex Mirandes soffre l’aggressività ospite e sbaglia tanto.

Crimi 6 – Centrocampo numericamente e tatticamente più robusto e muscolare del solito, ma non serve a nulla. Lui, coi compagni, corrono tantissimo ma a vuoto, lasciando praterie immense in mezzo al campo.

Rivas 5 – Seconda partita sottotono, ma davanti non è il solo oggi.

Montalto 5 – Servito poco e male, bisogna riconoscerlo, ma ci mette anche un po’ del suo, mostrando nervosismo con quegli interventi al limite del rosso. Il mister lo toglie. E ritornano in mente quelle sue parole per cui l’attaccante esce spesso fuori dalla partita.

Edera 5 – Male, come tutti gli esterni. Tocca pochissimi palloni, sempre secondo, non riesce mai a saltare l’uomo. Sostituzione giusta, Baroni non soddisfatto.

dal 46′ Bellomo 6 – Questa volta non gli riesce il solito cambio di passo a gara in corso, ma dà sicuramente più vivacità di Edera.

dal 46′ Okwonkwo 5.5 – Non proprio l’ingresso migliore. Si vede pochissimo.

dal 60′ Micovschi 6 – Vale lo stesso discorso di Bellomo.

dal 71′ Denis 7.5 – A 40 anni, come spesso accaduto, deve dare la sveglia a tanti compagni oggi sottotono e incapaci di reagire. Le parole per lui sono finite da tempo. Fategli una statua in Piazza Duomo!

dall’89’ Liotti sv –

All. Baroni 5.5 – L’impressione è che senza Folorunsho si sia rotto qualche equilibrio davanti. La squadra non riesce a rendersi pericolosa ed è anche incapace di reagire. Oggi è un po’ fortunata, lui deve ringraziare Denis.

Reggina, per fortuna c’è il Tanque Denis: l’argentino pesca il jolly in una gara dominata dal Chievo

Reggina-Chievo 1-1, le pagelle di StrettoWeb: fate una statua a Denis in piazza Duomo, Nicolas come mister Fantastic

Reggina-Chievo, Denis decisivo: “l’obiettivo è la salvezza. Dedico il gol a mia madre che sta male”

Serie B, la Reggina si tiene distante dai playout: la classifica aggiornata dopo il pareggio col Chievo