fbpx

Reggina-Chievo, Ciciretti ritorna in riva allo Stretto: l’ultima volta “si palliau tutta Riggiu”

Ciciretti

Reggina-Chievo, a distanza di circa 6 anni Amato Ciciretti ritorna in riva allo Stretto: l’ultima volta, nel derby dello Stretto, “si palliau tutta Riggiu” con la maglia del Messina

L’ultima volta (era fine gennaio 2015)  “si palliau tutta Riggiu“, con tanto di selfie sotto la curva e lavagne luminose portate in alto come trofeo. A fine stagione però, quattro mesi dopo, Amato Ciciretti fu costretto a sorbirsi la doppia batosta nel playout, i cori dei tifosi amaranto e la retrocessione. Fu quella, tra l’altro, la parola fine (felice sul campo ma non molto a livello societario) della gestione Foti e l’ultimo derby dello Stretto tra Reggina e Messina prima del fallimento e della rinascita.

Nel frattempo Amato Ciciretti, che aveva spiccato il volo verso la Serie B e poi la Serie A, non ha più ritrovato il Granillo e le due sponde dello Stretto. Lo farà domenica con il Chievo, dopo circa 6 anni da quei fatti, rincontrando tra l’altro Marco Baroni, con cui al Benevento fece faville. Non potrà invece rincontrare (ma per lui è una fortuna) i tifosi amaranto, che sicuramente gli avrebbero riservato un’accoglienza tutt’altro che rose e fiori nonostante siano passati tanti anni.

E, in tutto questo tempo, magari lo stesso Ciciretti si sarà pentito:Basta selfie. E non ne faccio più anche se dovessi fare un gol capolavoro. I reggini a fine stagione mi hanno massacrato, aveva dichiarato il calciatore pochi mesi dopo il doppio spareggio. E il riferimento va chiaramente ai cori degli ultras amaranto al San Filippo al termine della sfida di ritorno vinta con un gol di Balistreri, ma anche ai numerosissimi meme e messaggi sui social susseguenti a quel match.