fbpx

Punti vaccinali a Reggio Calabria, Albanese: “entro marzo operativi i locali del CeDir”

vaccino calabria Foto di Ernesto Guzman / Ansa

Reggio Calabria: l’assessore alla Protezione civile fa il punto della situazione, tra emergenza sanitaria e gestione ordinaria

“L’amministrazione comunale sta seguendo con grandissima attenzione le problematiche legate alla campagna vaccinale con l’obiettivo di supportare l’autorità sanitaria. In questa direzione nei giorni scorsi abbiamo individuato dei locali al CeDir, la sala Spinelli e gli spazi antistanti, da mettere a disposizione dell’Asp per l’istituzione di un nuovo centro per la somministrazione dei vaccini”. È quanto afferma l’assessore alla Protezione civile del Comune di Reggio Calabria, Rocco Albanese, analizzando l’attuale fase alla luce delle criticità legate all’emergenza sanitaria. “C’è una proficua interlocuzione in atto, – aggiunge l’assessore Albanese – anche con la Questura e la Protezione civile per i profili che riguardano la logistica, l’afflusso e il deflusso degli utenti e con i vertici dell’azienda sanitaria per accertarci che quest’ultima possa in tempi brevi possa ultimare i lavori necessari per la messa a norma e in sicurezza dei locali. Lavori che sono già iniziati ed entro il mese di marzo auspichiamo che possano partire le attività. Sul fronte logistico e organizzativo inoltre, ribadiamo il nostro accorato appello alla Regione Calabria affinché attivi il prima possibile la piattaforma di Poste Italiane, già operativa nel resto d’Italia, che consente una gestione ordinata delle prenotazioni evitando quelle scene indecorose di anziani in coda per ore e ore”.

Accanto alla crisi sanitaria restano in piedi le questioni legate alla gestione ordinaria del settore manutenzioni, evidenzia ancora l’assessore, “e mi riferisco in particolare ai settori dell’illuminazione pubblica e alla manutenzione delle strade. Sul primo fronte siamo impegnati quotidianamente nell’attività di monitoraggio e intervento di un sistema complesso che annovera circa ventottomila punti luce. Stiamo intervenendo, di concerto con la società Castore, su oltre tremila di questi che ancora sono di vecchia generazione proprio con l’obiettivo di ammodernarli attraverso lampade a led e impianti di ultima generazione. E’ un intervento di oltre due milioni di euro che interessa sia il centro che le aree collinari. Sul versante della manutenzione stradale stiamo dando priorità ai tragitti percorsi dai mezzi pubblici, ma con l’attenzione sempre rivolta alla manutenzione ordinaria laddove insistono delle criticità. Abbiamo inoltre tre progetti già assegnati del valore di circa tre milioni di euro che interessano tutta la rete viaria della città, da nord a sud, e che diventeranno operativi non appena approveremo il bilancio. Da ultimo poi – spiega l’assessore Albanese – confidiamo di poter presto mettere a frutto i venti milioni che derivano dal Decreto Reggio per questo settore e che potranno davvero risolvere in via definitiva il problema delle strade nella nostra città. Stiamo intervenendo anche sulle caditoie che sono circa dodicimila e sui marciapiedi, per i quali possiamo utilizzare un finanziamento nel quadro del Decreto Reggio. Abbiamo i progetti pronti e una volta approvate le linee guida possiamo partire con la fase operativa di un intervento che punta con decisione a superare una volta per tutte il grave problema degli allagamenti delle strade in concomitanza con le piogge”.
Fari puntati anche sull’edilizia scolastica, aggiunge l’assessore, “settore che partiva da un ritardo davvero rilevante frutto di decenni di mancati interventi. Grazie alle risorse dei Patti per il Sud – conclude Albanese – disponiamo di due finanziamenti di 1,8 milioni di euro che a breve potranno essere utilizzati. Abbiamo 72 edifici scolastici e di questi ben 30 necessitano di interventi. La fase di progettazione è ultimata e dunque confidiamo di poter avviare i lavori per la riqualificazione e la messa in sicurezza delle nostre scuole”.